Punta del nasino gialla: cosa può essere?

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 22/03/2021 Aggiornato il 22/03/2021

Se la condizione di salute generale è buona, la comparsa di un colorito giallognolo sulla punta del naso, non associata ad altri sintomi particolari, non desta preoccupazione.

Una domanda di: Ibrahim
Ho una bambina di nove mesi. Da circa un mese si nota ogni tanto la punta del naso di colore giallo, per il resto tutto bene, la bambina sta bene. Eliminando i caroteni dalla dieta non è cambiato niente, il fenomeno è rimasto.

Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile papà,
il colorito giallo se diffuso e se presente anche nelle sclere degli occhi assume un carattere relativo a disturbo della funzionalità epatica o a eccessiva presenza di bilirubina, come succede nelle anemie falciformi. A volte è in causa il cosiddetto “ittero di Gilbert”, dovuto ad un difetto di coniugazione della bilirubina, che si può manifestare in seguito a un digiuno prolungato o di assunzione di paracetamolo o anche solo a causa dell’accumulo di stress. In generale però in una bambina di nove mesi, che è sempre stata bene prima, la presenza saltuaria di colorito giallognolo della punta del naso non deve preoccupare. Il fatto che la condizione di salute generale sia buona ci tranquillizza del tutto. Anche la zucca, broccoli, spinaci, mango, papaia, patata dolce, oltre che le carote, possono determinare queste zone giallastre della pelle. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccini tetravalente ed esavalente e possibili effetti indesiderati

06/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Qualsiasi vaccino dà luogo a effetti indesiderati che comunque sono molto meno gravi di quanto potrebbero essere le conseguenze della malattia contro cui vengono effettuati.  »

Bimbo che vuole mangiare solo pochi alimenti

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Occorre stare molto attenti a non trasformare l'ora dei pasti in un momento in cui il bambino tiene in pugno tutta la famiglia e il modo migliore per evitarlo, favorendo un rapporto sereno con il cibo, è mostrare indifferenza se rifiuta una cibo e zero esultanza se, invece, lo mangia.   »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti