Puntolini di sangue in gravidanza: cosa può essere?

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 30/11/2022 Aggiornato il 30/11/2022

A fronte di un sanguinamento anche lievissimo, può essere opportuno effettuare alcuni accertamenti.

Una domanda di: Rosy
Sono alla 22+5 di gravidanza. Ho notato da un mese che spesso quando vado ad urinare e lei urine vànno bene quando mi pulisco trovo tipo micro puntino rossi nella carta igenica quando li tocco sembrano tipo secchi come posso spiegarmi non si sfumano sembrano tipo un micro brillantino. Ecco il mio ginecologo dice che tutto ok!! Allora perché li ho??? Potrebbe essere un capillare? E se dura più di un mese?? Mi scusi ma tutte le volte sembro psicopatica che squadro la carta igenica! Mi aiuti a capire lei!!!
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Buongiorno signora, quello che lei descrive è molto frequente in gravidanza in quanto la situazione ormonale e l’edema delle mucose rende quest’ultime un pochino più delicate.
Si tratta comunque di una buona norma verificare che non siano presenti germi nelle vie urinarie e nel canale vaginale attraverso l’esecuzione di un tampone vaginale e l’esame completo delle urine con l’urinocoltura.
Se la sintomatologia fosse associata a dolori può certamente essere utile una valutazione del suo specialista di fiducia per verificare che non vi sia un rischio di minaccia d’aborto o parto pretermine.
Non va escluso dal punto di vista urinario la presenza di sabbia o microlitiasi.
Per verificare quest’ultimo caso può essere utile una ecografia reno-vescicale. Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ho avuto un aborto: posso cercare un’altra gravidanza?

28/11/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Dopo un'interruzione spontanea della gravidanza, si può senza dubbio cercare di rimanere incinta di nuovo, senza che sia necessario sottoporsi a indagini particolari. L'aborto è un'eventualità frequente prevista da madre natura per assicurare la nascita di bambini sani.   »

Tosse che non passa mai in un bimbo di sei anni: che fare?

27/11/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Per capire quale possa essere la cura più adatta per controllare una tosse che si protrae per giorni e giorni è prima di tutto necessario focalizzarne l'origine.   »

Doloretti in 8^ settimana: cosa può essere?

27/11/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elsa Viora

A volte il fastidio al basso ventre che comapre in gravidanza può essere in relazione con la stipsi. Diventa dunque importante favorire l'attività dell'intestino con l'alimentazione e il movimento.   »

Cardirene: le donne incinte di 40 anni devono per forza assumerlo?

21/11/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che le ragioni di una prescrizione vanno richieste al medico che l'ha effettuata, è senz'altro possibile che in caso di gravidanza in età avanzata, anche senza particolari fattori di rischio, venga indicato l'uso dell'aspirinetta (il Cardirene) per giocare d'anticipo sull'eventuale comparsa di...  »

Incinta a 35 anni: quali indagini è opportuno fare?

08/11/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

A prescindere dall'età materna al momento del concepimento, è opportuno che tutte le donne nel primo trimestre di gravidanza effettuino il test combinato o perlomeno la misurazione della TN (translucenza nucale), che rappresentano il metodo universale e raccomandato di screening delle anomalie fetali....  »

Fai la tua domanda agli specialisti