Può iniziare una gravidanza nei giorni in cui la pillola va sospesa?

Dottoressa Elisabetta Canitano A cura di Dottoressa Elisabetta Canitano Pubblicato il 08/02/2021 Aggiornato il 08/02/2021

I sette giorni di intervallo tra un blister e l'altro sono sicuri esattamente come i giorni precedenti, in cui la pillola si assume.

Una domanda di: Sandra
Avrei una domanda riguardo al periodo di interruzione della pillola di 7 giorni per la comparsa delle mestruazioni.
Solitamente le mestruazioni appaiono dopo circa tre giorni dalla sospensione, ma questa volta ancora non sono comparse. Nel giorno in cui sarebbero dovute arrivare, ho avuto un rapporto non protetto. E’ possibile che da questo possa derivarne una gravidanza? La sospensione della pillola comporta la formazione dell’ovulo che può essere fecondato se non compaiono le mestruazioni in quel lasso di tempo?
Grazie.
Elisabetta Canitano
Elisabetta Canitano

Gentile Sandra,
i sette giorni di pausa sono protetti esattamente come i 21 durante i quali si assume la pillola purchè si ricominci puntualmente la nuova confezione, altrimenti parliamo di sospensione della pillola e quindi non essendoci continuità di assunzione la protezione termina con la sospensione della pillola.
Peraltro con le pillole di ultima generazione la pseudomestruazione può anche non esserci per lunghi periodi senza che questo comporti nessun problema per la salute delle donne. I contraccettivi di lunga durata come le spirali medicate o il bastoncino sotto pelle fanno sì che le mestruazioni manchino anche per anni senza nessun problema. Riprenda puntualmente il nuovo blister, e questo la coprirà da quel rapporto.
Per quello che riguarda la possibilità di una gravidanza per la mancata perdita di sangue non posso certo vietarle di fare un test di gravidanza, se crede lo faccia, ma per quello che mi dice il quadro è del tutto normale.
Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti