Quale latte prima dell’anno di vita?

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 07/11/2017 Aggiornato il 07/11/2017

Se non si può più allattare al seno, dai sette mesi di vita fino ai 12 le linee guida suggeriscono di usare il latte "di proseguimento". Dopo l'anno di vita, si può offrire invece il latte fresco di latteria (non diluito).

Una domanda di: Giorgia
Salve, ho un bambino di 7mesi. A breve dovrei rientrare a lavoro e sono abbligata a dargli il biberon con l\’arte ar perché con il tiralatte non riesco a togliermi praticamente nulla. Vorrei sapere se a 7 mesi è possibile dare latte Parmalat parzialmente scremato e come si deve diluire con l acqua.
Grazie
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Cara mamma Giorgia, il latte di latteria scremato e diluito non viene più considerato una alternativa al latte materno né è consigliabile usarlo né prima dell’anno di vita né dopo. Fino a 12 mesi di vita, le linee guida suggeriscono che sia il cosiddetto “latte di proseguimento” (detto anche latte di crescita di tipo 2 o latte formulato) la scelta più appropriata. Si può usare anche in polvere. Dopo l’anno, si può cominciare invece con il latte vaccino di latteria, fresco e intero, senza diluizione d’acqua. In alternativa, si possono proporre alimenti solidi o yogurt, magari mantenendo, se è possibile e, comunque, se lei ci dovesse riuscire, una o due poppate al seno (per esempio, una al mattino). Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Non sento il bimbo muoversi: perché?

09/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Fino alla 23ma settimana di gravidanza può essere difficile sentire i movimenti del bambino, ma di qui a poco si riusciranno a percepire in modo inequivocabile.   »

HPV ad alto rischio oncogeno: come avviene il contagio?

03/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

La trasmissione del Papilloma virus responsabile del carcinoma della cervice avviene quasi esclusivamente per via sessuale.   »

Vaccinazione anti-rotavirus: la ricerca dice sì, senza alcun dubbio sì

27/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Gli ultimi studi compiuti in modo serio e rigoroso sulla vaccinazione antirotavirus hanno evidenziato che si tratta di uno strumento più che sicuro (e prezioso) per la salvaguardia della salute dei piccolini.  »

Fai la tua domanda agli specialisti