Quali esami prima del concepimento?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 09/08/2019 Aggiornato il 09/08/2019

Tutti gli esami che è consigliabile effettuare prima di dare inizio a una gravidanza vengono erogati gratuitamente dal Servizio sanitario nazionale.

Una domanda di: Mari
Vi chiedo di elencarmi tutti gli esami da effettuare prima del concepimento.
Resto in attesa di Vostro cortese riscontro.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Gentile signora,
ecco l’elenco degli esami preconcezionali che la donna può effettuare gratuitamente. Possono essere prescritti dal ginecologo o dal medico di base, l’importante è che la ricetta riposti l’esenzione M00.
Visita ginecologica, in occasione della quale di norma vengono prescritti anche gli esami preconcezionali. Esami del sangue: anticorpi antieritrociti (test di Coombs indiretto), virus rosolia completo, emocromo, esame citometrico e conteggio leucocitario differenziale, Hb emoglobine. Esame citologico vaginale (pap test). Le ricordo anche di iniziare fin da subito ad assumere l’acido folico. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Stereotipie o conseguenze del lockdown?

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

E' verosimile che i forti cambiamenti imposti dall'isolamento a cui ha costretto la pandemia abbiano influito sul comportamento dei bambini, tuttavia ci sono manifestazioni anomale che potrebbero essere spia di altro.   »

Coronavirus: indebolito o no? E le scuole riapriranno?

12/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Il Sars-CoV-2 è andato senza dubbio incontro a modificazioni che l'hanno reso meno aggressivo. Così è verosimile che a settembre bambini e adolescenti potranno (finalmente) tornare a scuola.  »

Fai la tua domanda agli specialisti