Quando ho concepito?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 07/11/2023 Aggiornato il 07/11/2023

In base alla datazione ecografica, se due rapporti sessuali affrontati nello stesso mese sono avvenuti a due settimane di distanza uno dall'altro, è possibile indicare con un buon margine di sicurezza quale ha determinato il concepimento.

Una domanda di: Martina
Le scrivo in merito a un dubbio che non mi fa dormire la notte. Le spiego in breve la mia situazione: ultima mestruazione il 4/08, con rapporto non protetto nella settimana del 15/08, e un rapporto non protetto il 29/08. I miei cicli non sono mai stati molto regolari, variano da 28 a 35 giorni. Ho effettuato il test di gravidanza il 10/09 con risultato “incinta 3+”. Ho effettuato un prelievo delle beta hcg in data 14/09 e sono risultate 26.000. In più, il 30/10 ho effettuato la translucenza nucale (NT) e sono stata datata ecograficamente di 12+3. Secondo tutti questi dati la probabilità che il rapporto fecondante sia stato il primo (quindi quello nella settimana del 15/08) sono più elevate rispetto al rapporto del 29, corretto? Se fosse stato il secondo rapporto, sarei stata ridatata secondo lei alla translucenza? I miei dubbi nascono perché al momento della prima visita ostetrica , la dottoressa mi disse che il feto sembrava qualche giorno più giovane, però poi questo dato è stato smentito dall’ecografia. Le chiedo scusa per la confusione di dati, spero di essere stata abbastanza chiara. In ogni caso la ringrazio per il tempo prezioso.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve cara signora, allora…in base alla sua ultima mestruazione lei era di 12 settimane e 3 giorni al 30 ottobre quando ha fatto l’ecografia di datazione. Questo significa che il concepimento è avvenuto verso il 18 agosto (ricordo che un rapporto non protetto in periodo fertile può portare ad un concepimento fino a 7 giorni dopo!) Se lei avesse invece concepito il 29 agosto, all’ecografia del 30 ottobre il suo fagiolino sarebbe stato solo di 11 settimane e non di 12 settimane e 3 giorni. Anche il valore delle beta e il test di gravidanza positivo di 3 settimane sono coerenti con la data della sua ultima mestruazione, per quanto l’ecografia sia di sicuro il parametro più preciso e affidabile per datare una gravidanza. Le posso quindi dare la conferma che il rapporto fecondante con tutta probabilità sia stato il primo e non il secondo. Mi auguro di averle risposto come si aspettava e che ora i suoi sonni saranno tranquilli (anche se in gravidanza cambia il ritmo sonno-veglia, vedrà che non le sarà difficile abituarsi ai tanti cambiamenti del suo corpo: è bellissimo diventare mamma!). Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Ginnastica prepuziale nei piccolissimi: perché non si deve fare?

08/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Forzare il prepuzio di un piccolino a scendere verso il basso fino a scoprire il pene può essere pericoloso. la fimosi fisiologica è un meccanismo di difesa voluto dalla natura che fa sempre le cose per bene.   »

Fai la tua domanda agli specialisti