Quando ho concepito il mio bambino?

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 08/03/2023 Aggiornato il 08/03/2023

In caso di cicli irregolari è ancora più difficile stabilire quale rapporto sessuale possa aver determinato l'avvio della gravidanza.

Una domanda di: Alessia
Ho avuto l’ultima mestruazione il 17 luglio e ho ho la sindrome di ovaio policistico perciò i cicli durano dai 40 ai 45 giorni. Ho avuto un solo rapporto non protetto con coito interrotto nel mese di luglio esattamente il giorno 25. Dopodiché ho cominciato ad avere rapporti non protetti dall’11 agosto. Test positivo, la gravidanza mi è stata ridatata e ho la DPP il 6 maggio, quindi le settimane di gravidanza cominciano a partire dal 30 luglio (U.M. ecografica). È possibile che il ginecologo possa sbagliarsi e magari il concepimento sia avvenuto esattamente quel 25 luglio? Oppure no, dato che le settimane di gravidanza cominciano dai giorni successivi? A maggior ragione perché in quel giorno non ero fertile e soprattutto soffro di ovaio policistico. La ringrazio, buona giornata.
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Buongiorno signora, la datazione ecografica ha un senso proprio nelle situazioni in cui il ciclo non è regolare e quindi non è possibile con certezza sapere quando è avvenuta l’ovulazione. E’ precisa se precocemente effettuata ed è in grado di definire il momento della presunta mestruazione e di conseguenza indirettamente un momento in cui potrebbe essere avvenuta all’ovulazione e di conseguenza il concepimento. Distinguiamo in linea di principio per questo motivo l’età gestazionale che si basa esclusivamente sull’inizio dell’ultima mestruazione e l’età invece concezionale che è rappresentativa dell’inizio della gravidanza biologica quindi legata al concepimento, quindi al momento in cui è avvenuta l’ovulazione. Nei casi in cui sia presente una discrepanza tra il dato riferito dell’ultima mestruazione e le misure ecografiche prese precocemente nella gravidanza è possibile che la gravidanza venga RIDATATA in quanto se i valori ecografici non corrispondono si può ipotizzare che l’ovulazione sia avvenuta in un momento diverso da quanto presunto. Si procede generalmente alla ridatazione ecografica per multipli di sette giorni. Questo vuol dire quindi che se i dati ecografici corrispondono ad una differenza di 10 giorni la ridatazione sarà di una settimana. Qualora invece la ridatazione sia di multipli inferiori a sette giorni, poniamo cinque giorni, non si procede alla ridatazione ma ci si attiene al calcolo ostetrico che data la gravidanza a partire dal primo giorno di inizio dell’ultima mestruazione. Lei chede se potrebbe aver concepito il 25 luglio: calcolando con il regolo ostetrico sarebbe stata in ottava giornata di ciclo quindi idealmente sì, anche se di solito si ovula il 14mo giorno del ciclo. Tenuto conto del fatto che lei ha cicli irregolari è però possibile. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti