Quando una gravidanza in seguito a un aborto?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 02/03/2021 Aggiornato il 02/03/2021

In linea teorica, se l'aborto spontaneo non ha imposto il raschiamento, si può subito cercare un'altra gravidanza.

Una domanda di: Alessandra
Mi trovo di nuovo qui per aggiornarla sulla mia situazione: a 11 settimane più 3 giorni ho avuto un aborto
spontaneo. Dopo che sembrava che l’embrione si fosse ripreso da bradicardia
e la camera gestazionale che era piccola finalmente fosse di dimensioni
normali, ho perso il mio piccolo. Una settimana prima di espellerlo
naturalmente, ho iniziato con perdite ematiche costanti e poi, dopo l’espulsione,
ho continuato con un vero e proprio ciclo. La mia domanda è: se l’aborto è
avvenuto naturalmente, posso cercare subito una gravidanza? Grazie.
Dottoressa, attendo una sua (come sempre rincuorante) risposta.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Buongiorno Alessandra, mi rincresce che la sua gravidanza si sia interrotta proprio alla fine del primo trimestre, quando ormai sembrava aver passato la fase più critica… E’ un dolore grande quello che si prova, lo so bene e le sono vicina: come dice il proverbio “i figli sono pezzi del nostro cuore” e anche per questo è così difficile separarcene. Sono certa che lei e il suo compagno lo affronterete nel modo migliore, facendovi forza a vicenda.
Capisco che lei desideri affrontare nuovamente l’avventura di una gravidanza e le posso dire che dal punto di vista medico in teoria non ci sono controindicazioni a cercarla dato che l’aborto è stato completo e non ha richiesto l’esecuzione del raschiamento uterino.
Non so se per lei fosse la prima gravidanza o magari avesse già avuto un aborto in precedenza…se così fosse, sarei dell’idea di aspettare a ricercare il concepimento nuovamente per fare degli approfondimenti attraverso degli esami del sangue, in modo da capire se ci siano degli ostacoli ad una nuova gravidanza (mi riferisco allo screening trombofilico, eseguibile in donne con almeno due aborti spontanei pregressi).
Vi auguro di poter presto realizzare il vostro sogno di diventare genitori, magari anche grazie all’aiuto del vostro angioletto in Paradiso…
A presto, forza e coraggio.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccini tetravalente ed esavalente e possibili effetti indesiderati

06/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Qualsiasi vaccino dà luogo a effetti indesiderati che comunque sono molto meno gravi di quanto potrebbero essere le conseguenze della malattia contro cui vengono effettuati.  »

Bimbo che vuole mangiare solo pochi alimenti

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Occorre stare molto attenti a non trasformare l'ora dei pasti in un momento in cui il bambino tiene in pugno tutta la famiglia e il modo migliore per evitarlo, favorendo un rapporto sereno con il cibo, è mostrare indifferenza se rifiuta una cibo e zero esultanza se, invece, lo mangia.   »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti