Quarta dose: può essere pericolosa dopo aver contratto la CoVid-19?

Dottor Fabrizio Pregliasco A cura di Dottor Fabrizio Pregliasco Pubblicato il 18/08/2022 Aggiornato il 18/08/2022

Dopo quattro mesi dalla scomparsa dei sintomi della CoVid-19 e, quindi, dalla guarigione, fare la quarta dose di vaccino non è pericoloso.

Una domanda di: Valentina
Ho 33 anni e sono operatrice sanitaria. Ho effettuato le prime due dosi di vaccino anti CoVid con Pfizer ad aprile 2021. Terza dose con Moderna a dicembre 2021. Ad aprile 2022 ho avuto l’infezione CoVid. Poche settimane fa, ad inizio agosto, mio marito ed entrambi i miei figli hanno avuto l’infezione CoVid con febbre alta, tosse forte e raffreddore. Io dopo qualche giorno ho sviluppato gli stessi sintomi ma nonostante abbia fatto tantissimi tamponi (per 8 giorni ne ho fatto uno al giorno) sia fai da te che in farmacia sono risultati sempre negativi. Poiché la mia sintomatologia è stata identica a quella dei miei familiari, ipotizzo che io abbia avuto l’infezione per la seconda volta. Poiché peró non ho potuto ufficializzarlo (tamponi sempre negativi), e poiché in quanto operatrice sanitaria è verosimile che a ottobre circa dovrò fare la quarta dose, mi chiedevo se è rischioso farla avendo avuto 4 mesi fa l’infezione da coronavirus e adesso una seconda probabile infezione, e avendo già 3 dosi di vaccino. So che una quarta dose sarà inutile per me, ma siccome sarò obbligata presto o tardi a farla, mi chiedevo se potesse essere anche dannosa o solamente inutile in quanto se fosse dannosa piuttosto mi faccio sospendere dal lavoro ma non ho intenzione di rischiare la mia salute. Grazie.
Fabrizio Pregliasco
Fabrizio Pregliasco

Gentilissima signora,
premetto che molto probabilmente anche per i sanitari la quarta dose non sarà obbligatoria ma solo raccomandata, quindi i suoi dubbi non avranno ragione di sussistere: potrà a questo punto essere libera di decidera se effettuarla o no. Comunque sia, ritengo che dopo 4 mesi da un’infezione Covid-19 un richiamo possa essere fatto senza correre rischi. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo che rifiuta la mamma

03/10/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non basta aver messo al mondo un bambino per diventare la figura di riferimento che predilige. Se sono altre persone a prendersene cura, non stupisce che le preferisca alla mamma.   »

Perdite di sangue nel primo trimestre: cosa può essere?

27/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una volta escluso, grazie all'ecografia, che il sanguinamento sia dovuto a un distacco o ad altre complicazioni, occorre capire se la causa potrebbe essere un'infezione.   »

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Fai la tua domanda agli specialisti