Quarto cesareo: ci sono rischi?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 03/05/2021 Aggiornato il 03/05/2021

E' innegabile che un quarto cesareo (e una quarta gravidanza molto vicina alla terza) possono esporre a rischi che, però, è possibile contenere.

Una domanda di: Annalisa
Salve, avrei bisogno di un vostro aiuto. Ho scoperto di essere incinta e sono

6 settimane. Non ha funzionato la pillola del giorno dopo presa entro le 24

ore dal rapporto a rischio! Il problema adesso è che sarebbe il quarto cesareo dopo un anno esatto

dal terzo. Non è troppo presto? Cosa rischio? Posso aver fatto danno all’embrione con la pillola del gionro dopo? Aspetto risposta con ansia. Grazie mille.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, come ha potuto notare più figli si hanno più è facile rimanere incinta nonostante l’aumentare dell’età.
Le posso assicurare che la pillola del giorno dopo (sia Levonorgestrel che EllaOne) non comporta rischi sul nascituro in caso di fallimento e questa mi sembra già una buona notizia.
Rispetto al tema dei cesarei ravvicinati, in effetti andando incontro ad una gravidanza e ad un quarto cesareo, ci sono dei rischi potenziali. Riassumendo direi che si tratta di:
anomala localizzazione della placenta (con rischio di placenta accreta anteriore), formazione di aderenze pelviche tra utero e organi pelvici attigui ossia intestino/vescica/ureteri e infine il rischio di diastasi della breccia uterina (ossia la situazione di assottigliamento progressivo e infine cedimento della parete uterina in corrispondenza del pregresso taglio cesareo).
Per scongiurare questo rischio sarà importante per quanto possibile evitare gli sforzi (con bimbi piccoli che ancora portano il pannolino non sarà semplice) in modo da limitare le contrazioni uterine premature.
Eventualmente si potranno anche assumere degli integratori di magnesio per mantenere l’utero a riposo.
Anche se in gravidanza è possibile contemporaneamente allattare, forse nel suo caso sarebbe importante arrivare presto a sospendere perché le permetterebbe di risparmiare un po’ di energie.
Spero di averla aiutata e rincuorata…in ultimo le raccomando di non avere scrupoli a farsi aiutare a mandare avanti la casa e i suoi abitanti…noi mamme vorremmo sempre arrivare dappertutto ma è meglio non sopravvalutare le proprie forze!
Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ragazzina di 12 anni con problemi di comportamento

04/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I 12 anni possono essere un'età complicata, ma la pazienza unita a un ascolto attento e affettuoso possono aiutare a fronteggiarli senza troppi scossoni.   »

Fibromi in gravidanza: sono pericolosi?

02/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I fibromi in sé non costituiscono un pericolo per il bambino in utero, tuttavia è importante tenerli monitorati.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti