Questione di percentili

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 09/03/2018 Aggiornato il 09/03/2018

L'andamento della crescita va valutato alla luce di più misurazioni successive, messe a confronto tra loro.

Una domanda di: Veronica
Salve, vorrei sapere i percentili di mia figlia. Alla nascita era 3,600 chili per 51 centimetri di lunghezza e circonferenza cranica 34 centimetri.
Ora mia figlia ha 13 mesi e 4 giorni e queste sono le sue misure: 10,200 chili, lunghezza 80 centimetri, circonferenza cranica 46.
E’ tutto nella norma? Quali sono i percentili?
Grazie.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Cara mamma,
ecco i percentili corrispondenti:
Circonferenza cranica: 50%
Lunghezza: 97%
Peso: 75 %
Va più che bene, dunque! Devo aggiungere però che la valutazione dei centili ha però un senso come criterio guida se vengono raffrontate più misure rilevate nel tempo, mentre hanno poso significato come dato unico a se stante. Tenga comunque presente che il pediatra, durante le visite di controllo, fa presente se c’è qualcosa che non va, quindi credo proprio che possa stare tranquilla. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo che si sveglia piangendo: cosa può essere?

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

A fronte di un improvviso cambiamento nei ritmi del sonno è opportuno prima di tutto escludere la presenza di un disturbo fisico.   »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti