Referti ecografici poco chiari

Dottor Bruno Mozzanega A cura di Dottor Bruno Mozzanega Pubblicato il 06/09/2019 Aggiornato il 06/09/2019

A fronte di un referto poco chiaro, la futura mamma ha tutto il diritto di chiedere al ginecologo delucidazioni.

Una domanda di: Maria
Gentile dottore, in riferimento a quanto lei mi ha detto sulla questione della camera gestazionale irregolare e su quello che il mio medico ha specificato sul referto, lui ha scritto: utero retroverso regolare, ovaia nella norma, presenza di GSD intra, non visualizzata AC.
Bruno Mozzanega
Bruno Mozzanega

Gentile signora,
la sigla AC credo stia per “attività cardiaca”. Si rileva dopo la sesta settimana, dunque nel suo caso più o meno da oggi, quindi è normale che non si sia evidenziato fino a ora. Per quanto riguarda la sigla GSD nonn è utilizzata normalmente, anche se ritengo possa riferirsi alla camera ovulare e alla sua presenza nell’utero. Mi chiedo se esista dialogo fra lei e il suo ginecologo. Mi sembra di no e questo non è certo il meglio che si possa chiedere al rapporto con il proprio medico, in tutte le situazioni cliniche e, a maggior ragione, in in gravidanza. Le consiglio le prossime volte di non farsi scrupolo a chiedere al suo ginecologo delucidazioni, anche in relazione alle sigle scritte sul referto per non uscire dallo studio con un carico di dubbi e di ansia. Mi tenga informato, se le fa piacere. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fimosi dei maschietti: agire con cautela e cognizione di causa è d’obbligo!

04/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

Paradossalmente può essere la manovra che a volte si esegue per favorire lo scorrimento del prepuzio sopra il glande a ostacolare la risoluzione spontanea della fimosi, quindi a peggiorarla.  »

Menarca a 10 anni: è preoccupante?

03/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La prima mestruazione a 10 anni non è un fenomeno significativo dal punto di vista medico, mentre lo è il sovrappeso che probabilmente ne ha favorito la comparsa.   »

In ansia per quello che non mangerà alla scuola materna

31/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

All'asilo i bambini tendono ad accettare di buon grado pietanze che a casa respingono, per imitare i coetanei. L'ingresso in comunità sotto il profilo dell'alimentazione è spesso provvidenziale.   »

Fai la tua domanda agli specialisti