Retina contenitiva per l’ernia e gravidanza

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 13/12/2019 Aggiornato il 13/12/2019

Non vi è pericolo che in seguito a un intervento per ernia epigastrica il buon andamento della gravidanza sia messo a rischio.

Una domanda di: Carmela
Salve, 10 anni fa sono stata operata di ernia epigastrica poi, dopo 3 anni, ho avuto una gravidanza e non ho avvertito nessun fastidio. Ora dopo altri 6 anni sono di nuovo in attesa e sono di 18 settimane e ho del dolore all’addome e, in base al movimento, vedo che fuoriesce qualcosa. E’ possibile che si sia staccata la retina? Oppure è normale?
Causerà problemi al bimbo?

 

Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora,
esprimersi senza poterla visitare è quasi impossibile. Non c’è ipotesi in casi del genere che possa neanche lontanamente avvicinarsi a una diagnosi.
Le consiglio quindi di farsi visitare dal suo ginecologo oppure dal chirurgo che le aveva operato l’ernia. Premesso questo, mi sento di dire, come opinione geenrale (e ripeto non come diagnosi) che sarebbe abbastanza strano che la retina si fosse staccata proprio ora. Queslo che vede potrebbe dipendere da una modesto rilassamento dei muscoli addominali, dovuto alla precedente gravidanza.
Ma anche nell’eventualità in cui si fosse staccata non vagherebbe nell’addome, ma rimarrebbe dov’è anche se magari un po’ ripiegata. Una cosa è sicura: non c’è alcun rischio che perfori l’utero e che quindi possa costitituire un pericolo per il bambino. Anche se si fosse staccata non interferirebbe sul buon andamento della gravidanza. Saperlo deve però esserle utile solo per tranquillizzarla nell’immediato, ma non deve suggerirle di evitare la visita, che comunque deve effettuare. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Lieve perdita di sangue a inizio gravidanza

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La gravidanza è un processo in divenire: almeno nelle prime settimane non si dovrebbero trarre conclusioni su come si sta evolvendo, semplicemente in base a una piccola perdita di sangue.   »

Streptococco: dubbi e chiarimenti

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Le infezioni da streptococco fanno ancora oggi molta paura, per via delle conseguenze (non automatiche!) che potrebbero determinare. In realtà, oggi questo batterio non fa più (tanta) paura.  »

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Fai la tua domanda agli specialisti