Rimorsi post aborto spontaneo: ma non è colpa di nessuno!

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 03/05/2021 Aggiornato il 03/05/2021

Può capitare, nel corso della vita fertile, che una gravidanza si interrompa spontaneamente senza che sia possibile fare qualcosa per impedirlo.

Una domanda di: Serena
Il 17 aprile sono stata sottoposta a revisione

uterina per aborto alla settima settimana, scoperto alla 10ma settimana. Questa gravidanza è iniziata sin

da subito con macchie giornaliere pur facendo la terapia con il progesterone. Mi era stato consigliato il riposo assoluto che non ho potuto osservare in
quanto ho un bombo di 4 anni (gravidanza perfetta ). Mi sento
in colpa avrei potuto evitarlo ? Ho anche paura che mi possa succedere di
nuovo anche se mi dicono che avendo avuto già un figlio la
possibilità che possa abortire di nuovo sono minime, è vero? Grazie.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve cara signora, noi mamme ci sentiamo sempre e comunque in colpa, è un dato di fatto e mi sembra opportuno ammetterlo.
Dato che ha un bimbo di quattro anni, immagino possa essersi sentita in colpa anche di avergli tolto l’esclusiva mettendo al mondo un nuovo bimbo…mentre a mio avviso è un’ottima idea avere più di un figlio sia per non caricarlo di aspettative eccessive, sia perché tra fratelli ci si fa compagnia alla pari e può quindi accadere che la mamma sia “magicamente” meno impegnata con due figli invece di uno solo.
Quanto al riposo assoluto, è una raccomandazione che si dà spesso ad inizio della gravidanza in presenza di minaccia d’aborto ma gli studi scientifici non ne hanno dimostrato l’efficacia. Si può dire che sia soprattutto utile a contenere il suddetto senso di colpa e ad avere la certezza di essersi riguardate il più possibile, di avercela messa tutta perché le cose andassero per il meglio.
I figli ci fanno tribolare sempre: quando arrivano, quando non arrivano, persino prima di nascere possono farci perdere il sonno!
Lei che ha la fortuna di essere già mamma forse ora guarderà con ancora più riconoscenza il suo primo figlio…sono veramente un miracolo vivente!
Le confermo che un aborto spontaneo nella vita fertile di una donna è da considerare come qualcosa di plausibile…non occorre fare indagini mirate per escludere situazioni patologiche (come invece in caso di due o più aborti spontanei consecutivi).
Spero di averla aiutata e di risentirla presto con buone nuove, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ragazzina di 12 anni con problemi di comportamento

04/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I 12 anni possono essere un'età complicata, ma la pazienza unita a un ascolto attento e affettuoso possono aiutare a fronteggiarli senza troppi scossoni.   »

Fibromi in gravidanza: sono pericolosi?

02/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I fibromi in sé non costituiscono un pericolo per il bambino in utero, tuttavia è importante tenerli monitorati.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti