RMN con contrasto a ridosso del concepimento

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 19/02/2021 Aggiornato il 19/02/2021

Una risonanza magnetica nucleare eseguita in un'epoca della gravidanza precocissima (addirittura prima dell'annidamento dell'embrione) non espone a rischi particolari.

Una domanda di: Angela
Ho avuto l’ultima mestruazione lo scorso 18 gennaio. Il concepimento è avvenuto in data 26/01/21.
Il 30 Gennaio ho fatto una risonanza magnetica con mezzo di contrasto al
seno.
Il 17 Febbraio dopo un ritardo di due giorni (ho un ciclo mestruale regolare di 28 giorni), ho effettuato il dosaggio delle beta-hCG ed erano positive: valore 634.
Adesso mi devo preoccupare?
Che devo fare?
Grazie in anticipo attendo risposta.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, da quanto mi ha scritto deduco che la risonanza è stata eseguita in epoca molto ravvicinata al concepimento e questo in realtà è un dato positivo in quanto al momento dell’esame l’embrione non si era ancora annidato nell’utero (l’annidamento e l’impianto hanno luogo circa una settimana dopo il concepimento) e questo significa che il mezzo di contrasto certamente non può essere venuto in contatto con il suo piccolo.
Per quanto riguarda la risonanza magnetica in sé, non è ancora dimostrato che possa causare effetti avversi in caso ci si esponga accidentalmente durante il primo trimestre, mentre i casi di esposizione nel secondo e terzo trimestre non hanno portato ad effetti collaterali di sorta e sulla gravidanza e sul nascituro.
A mio avviso, può essere utile programmare per la fine di febbraio la prima ecografia ostetrica per datare la sua gravidanza con più precisione (magari il concepimento è avvenuto dopo il 26 gennaio: non è detto che l’ovulazione coincida esattamente con la data del rapporto sessuale e dic erto stabilire il giorno esatto del concepimento è davvero arduo. La sua ovulazione, infatti, potrebbe essere avvenuta anche una settimana più tardi! la prima ecografia potrà rincuorarla sul buon andamento della gravidanza.
Spero di averla aiutata e mi auguro di risentirla presto con buone nuove.
Cordialmente

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

L’amore per la mamma è “automatico”?

01/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'amore che un piccolissimo prova per la madre è legato al fatto che è la madre a prendersi principalmente cura di lui.  »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti