RMN con contrasto in vista del concepimento

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 10/07/2019 Aggiornato il 10/07/2019

Nel primo periodo successivo all'esecuzione di una risonanza magnetica con mezzo di contrasto, non vi sono rischi se una gravidanza inizia.

Una domanda di: Aira
Domani mi sottoporrò a una risonanza magnetica con mezzo di contrasto (con previa attuazione del protocollo con deltacortene ed antistaminico) a
cervello e tronco encefalico. Ultimo giorno delle mestruazioni: 5 luglio 2019.
È opportuno astenersi dal ricercare una gravidanza nel periodo immediatamente successivo all’effettuazione della RM con mezzo di contrasto?

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve cara signora, non occorre che lei eviti il concepimento dopo aver effettuato una RMN con contrasto. Anche i farmaci (Deltacortene e antistaminico) che le saranno somministrati come da protocollo non richiedono precauzioni particolari.
Non mi resta che ricordarle di assumere acido folico 1 compressa al giorno da 400 microgrammi per tutta la ricerca del concepimento e almeno il primo trimestre di gravidanza, salvo diversa indicazione del ginecologo curante.
Speriamo di risentirci con buone nuove, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fimosi dei maschietti: agire con cautela e cognizione di causa è d’obbligo!

04/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

Paradossalmente può essere la manovra che a volte si esegue per favorire lo scorrimento del prepuzio sopra il glande a ostacolare la risoluzione spontanea della fimosi, quindi a peggiorarla.  »

Menarca a 10 anni: è preoccupante?

03/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La prima mestruazione a 10 anni non è un fenomeno significativo dal punto di vista medico, mentre lo è il sovrappeso che probabilmente ne ha favorito la comparsa.   »

In ansia per quello che non mangerà alla scuola materna

31/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

All'asilo i bambini tendono ad accettare di buon grado pietanze che a casa respingono, per imitare i coetanei. L'ingresso in comunità sotto il profilo dell'alimentazione è spesso provvidenziale.   »

Fai la tua domanda agli specialisti