Rottura del profilattico a otto settimane dal parto: può essere iniziata la gravidanza?

Dottoressa Elisabetta Canitano A cura di Dottoressa Elisabetta Canitano Pubblicato il 16/03/2022 Aggiornato il 16/03/2022

Dopo il parto, non si può escludere che una gravidanza inizi anche prima del ritorno delle mestruazioni.

Una domanda di: Cristina
Dopo 8 settimane scarse dal parto ho avuto un rapporto a rischio perché il preservativo si è rotto, il capoparto non l’ho ancora avuto ma comunque ho assunto EllaOne dopo 6 ore circa dal rapporto. Poiché non ho avuto il capoparto vorrei capire cosa devo aspettarmi nei prossimi giorni, cioè se la pillola funziona dovrei avere delle perdite nei prossimi giorni: corretto? Quali probabilità ci sono che sia comunque rimasta incinta nuovamente?
N.b: non allatto al seno, o meglio tiro il latte due volte al giorno ma ne ho pochissimo, lo tiro solo per dare alla mia bimba quel poco che ho…ma si parla di 40 ml al giorno.
La ringrazio molto per la disponibilità.

Elisabetta Canitano
Elisabetta Canitano

Cara Cristina,
purtroppo non si possono fare previsioni, anche perché allatta troppo poco per essere protetta (oltre al fatto che l’allattamento non assicura una protezione totale). Non ci resta che aspettare. Tutti gli altri rapporti sono stati protetti con l’uso del preservativo prima di cominciare la penetrazione o dopo un po’? Questo è un dato importante, perché se la penetrazione inizia senza profilattico è più probabile dare inizio a una gravidanza. Può provare a fare il test di gravidanza dopo un paio di settimane dal rapporto non protetto per via della rottura del profilattico. Mi tenga aggiornata, se lo desidera. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Tampone positivo allo streptococco durante la gravidanza

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono delle indicazioni da seguire quando si risulta positive allo streptococco in prossimità del parto, prima tra tutte recarsi con urgenza in Pronto soccorso fin dalla prima comparsa delle contrazioni.   »

Tosse dei bambini: l’antibiotico serve o no?

14/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

La tosse secca, anche se più disturbante, non deve preoccupare e non richiede inevitabilmente l'antibiotico, che invece va somministrato quando la tosse è “grassa”, con tanto catarro, e si protrae per oltre quattro settimane senza alcun accenno di miglioramento.  »

Fai la tua domanda agli specialisti