Sabbiolina bianca nelle feci: cosa può essere?

Dottor Leo Venturelli
A cura di Dottor Leo Venturelli
Pubblicato il 22/01/2019 Aggiornato il 22/01/2019

La presenza di granellini chiari nelle feci di una lattante può essere dovuta a sostanze, tra cui il lattosio, che l'intestino non ha assimilato.

Una domanda di: Martina
Sono mamma di una bimba di tre anni… da qualche giorno ho notato nelle feci di Anita degli accumuletti di sabbiolina, sembra come il calcio nel parmigiano, duri, bianchi e piccoli come questi.
La bambina è allattata esclusivamente al seno. Non so se questo fenomeno era presente anche prima ma me ne sono accorta da 4/5 giorni.
Lei il 4 gennaio ha iniziato una terapia antibiotica (per 6/giorni) e cortisonica (per 4 giorni), inoltre ha preso un gel orale per mughetto, ranidil e gastrotuss per reflusso e anche i fermenti.
Ad oggi continua solo terapia per reflusso e continuo a dare fermenti.
Ci può essere associazione con qualcuno di questi farmaci?
Sono preoccupata. Grazie.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Cara mamma,
innanzi tutto penso che la sua bambina abbia tre mesi e non, come lei ha scritto nella sua e-mail, tre anni, perché diversamente non potrebbe certo mangiare ancora esclusivamente al seno …
Ammesso dunque che si tratti di una lattantina, ipotizzo che le parti bianche nelle feci siano sostanze contenute nel latte non completamente digerite: carboidrati (lattosio) e sali minerali (calcio). E’ possibile che questa incompleta assimilazione sia dovuta alle medicine somministrate alla piccina. Se la crescita continua ad avvenire in modo regolare, la bambina è reattiva, ha un sonno sereno e un pianto vigoroso (non lamentoso) e non esagerato per frequenza, si può pensare che il fenomeno non sia significativo. Se invece la crescita si è arrestata e lei ha l’impressione che nella bambina ci sia “qualcosa che non va” (per esempio, è abbattuta, irritabile) le consiglio senz’altro di risentire il suo pediatra, che comunque mi sembra molto presente e coinvolto nella presa in carico della bambina. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Ho un neo che mi fa paura: aiuto!
17/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

A fronte di un neo diverso dagli altri, specialmente se comparso di recente e con tendenza a modificarsi per forma, colore e dimensione è irrinunciabile sottoporsi tempestivamente a un controllo dermatologico.   »

Bimbo di 16 mesi molto vivace: che fare?
16/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' normale che a 16 mesi il bambino voglia misurarsi con le sue nuove capacità psicomotorie: quello che gli si deve impedire è di farsi male, ma in generale è meglio non eccedere con i no.  »

Quanto peserà il mio bambino?
21/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

L'ecografia fornisce una stima del peso del bambino, che va considerata con prudenza in quanto il margine di errore in più o in meno è circa del 10 per cento. Indicare quanto peserà esattamente il bambino alla nascita non è dunque possibile.   »

Fai la tua domanda agli specialisti