Sactosalpinge: per iniziare una gravidanza è meglio ricorrere alla PMA?

Dottor Francesco Maria Fusi A cura di Dottor Francesco Maria Fusi Pubblicato il 19/04/2022 Aggiornato il 19/04/2022

La dilatazione delle tube (sactosalpinge) riduce moltissimo la funzionalità delle tube, ostacolando la possibilità di dare inizio a una gravidanza spontaneamente.

Una domanda di: Anita
Qualche mese fa ho effettuato l’isterosalpingografia che a dire del ginecologo risulta aver aperto le tube, l’andrologo di mio marito ritiene
non sia così. Ritiene che siano chiuse e che sia necessario ricorrere alla fecondazione in vitro. Per favore mi faccia sapere cosa ne pensa. Grazie.

Francesco Maria Fusi
Francesco Maria Fusi

Gentile signora,
è davvero difficile dare un giudizio su una sola immagine, e per di più non originale ma mediata da un computer. In ogni caso sembrerebbe che entrambe le tube siano dilatate (sactosalpinge). La destra è aperta, ma la sactosalpinge bilaterale riduce moltissimo la funzionalità tubarica ed è per questo che il collega le ha suggerito il ricorso alla procreazione medicalmente assistita. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Creme solari: si possono usare in allattamento?

24/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Durante l'allattamento è opportuno usare, all'occorrenza, prodotti per la protezione dai raggi del sole contenenti filtri fisici e non chimici.   »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti