Sangue nel pannolino: cosa può essere?

Dottor Pietro Falco A cura di Dottor Pietro Falco Pubblicato il 18/09/2018 Aggiornato il 18/09/2018

La presenza di sangue nelle feci di un piccolino rende opportuno sottoporlo a un'accurata visita dal pediatra.

Una domanda di: Annamaria
Mio figlio ha 3 mesi e stasera nel cambio del pannolino ho
trovato questo (allego foto): sembra sangue. Come mai? Grazie.
Pietro Falco
Pietro Falco

Cara mamma,
il sangue nelle feci può essere la spia di situazioni banali e a volte di patologie complicate. Pertanto suggerisco una approfondita visita pediatrica. L’anamnesi, cioè l’analisi della storia clinica del bambino, è fondamentale : il tipo di allattamento , artificiale o al seno, come si scarica, se fa pipì regolarmente – lo si valuta dal numero di pannolini che è necessario cambiare in un giorno – ,eventuale presenza di ragadi anali, dovute a feci dure. Dopodiché, può anche essere necessario effettuare indagini più specifiche grazie a cui comprendere l’origine del sanguinamento. Di certo la situazione non va trascurata e richiede una visita (di persona) da parte del pediatra. Mi tenga aggiornato, se vuole. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di tre anni con attacchi di rabbia: che fare?

04/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Pazienza, comprensione, disponibilità, affetto sono gli ingredienti che aiutano a contrastare le crisi di rabbia di un bimbo di tre anni. Ma comprendere la ragione di certe intemperanze è altrettanto importante.   »

HPV ad alto rischio oncogeno: come avviene il contagio?

03/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

La trasmissione del Papilloma virus responsabile del carcinoma della cervice avviene quasi esclusivamente per via sessuale.   »

Vaccinazione anti-rotavirus: la ricerca dice sì, senza alcun dubbio sì

27/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Gli ultimi studi compiuti in modo serio e rigoroso sulla vaccinazione antirotavirus hanno evidenziato che si tratta di uno strumento più che sicuro (e prezioso) per la salvaguardia della salute dei piccolini.  »

Fai la tua domanda agli specialisti