Sanguinamento a inizio gravidanza: si deve stare a riposo assoluto?

A cura di Augusto Enrico Semprini Pubblicato il 22/12/2023 Aggiornato il 10/01/2024

Il riposo assoluto non è utile per bloccare il sanguinamento che spesso si verifica nel primo trimestre di gravidanza e, in più, può influire in modo pesantemente negativo sul tono dell'umore della futura mamma.

Una domanda di: Giuseppe
Vorrei dei chiarimenti per quanto riguarda la gravidanza di mia sorella. Mia sorella 38 anni non rimaneva incinta, dopo tante ricerche ha scoperto che aveva un valore dell’ ipofisi altissimo che le provocava dei fortissimi mal di testa. Curato questo, ha fatto un impianto è rimasta incinta ma già nella seconda settimana, supponiamo per un piccolo sforzo per andare di corpo, (stitichezza), ha avuto un distacco di placenta di 24 mm x 17 mm con perdite di sangue. Queste perdite capitano ogni 10 giorni circa, l’ultima il giorno dopo che ha fatto una visita (terza), di controllo. Prima domanda è possibile che la visita ecografica interna abbia potuto sollecitare di nuovo la perdita? Perché nella seconda visita il ginecologo dopo essere stata, lei in assoluto riposo, riscontrava una miglioria nel distacco. Ora mia sorella ha tanta paura e ha paura pure ad alzarsi, lei sta facendo progeffik e prontogest. Altra domanda è consigliabile che stia così a riposo assoluto o ha pure questo dei rischi? Ora lei è alla nona settimana + 2 giorni. Cosa ne pensa lei? In questo periodo ha avuto un 4 volte queste fuoriuscite di sangue. La ringrazio anticipatamente per la disponibilità.
Augusto Enrico Semprini
Augusto Enrico Semprini

Caro Giuseppe, le espongo il mio punto di vista nel pieno rispetto delle indicazioni del medico curante. Durante il primo trimestre la placenta si rimaneggia per assumere la sua conformazione definitiva, alcune zone regrediscono, altre si abbarbicano in modo definitivo sulla parte uterina, l’utero riceve circa mezzo litro di sangue al minuto è quindi quasi inevitabile osservare piccole raccolte di sangue tra placenta e la parete uterina. Io le ritengo fisiologiche e di norma si riassorbono senza alcuna conseguenza negativa nell’andamento della gravidanza. Controlli che il valore del progesterone sia buono e se così non vedo indicazione a somministrate supplementi di questo ormone, sempre a mio avviso e nel pieno rispetto delle indicazioni di chi ha tutti i dati clinici per darle, non ho mai messo a riposo una paziente perché non ha nessun ruolo su un fenomeno che non risente in alcun modo della componente meccanica. Le gestanti oltre essere dei corpi hanno anche diritto a un po’ di cure psicologiche e questo riposo spesso è per loro pesante da sopportare, può essere un calvario che scandisce ogni giorno del primo trimestre di gravidanza, senza oltretutto avere vantaggi per il buon andamento della gravidanza. Inoltre sappiamo bene che stare sempre a letto non giova certo alla circolazione del sangue. Spero che fra un mesetto ci comunichi che tutto è andato nel modo migliore e vorrei che queste mie parole rassicurassero oltre a lei anche sua sorella. mi tenga aggiornato, se lo desidera. Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

PMA e perdite marrone dopo il transfer

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

In un terzo delle gravidanze iniziate grazie alla procreazione medicalmente assistita si manifestano perdite che però non hanno significato né valore prognostico.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti