Sanguinamento nel primo trimestre di gravidanza

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 09/12/2020 Aggiornato il 09/12/2020

Non sempre e non automaticamente la comparsa di perdite di sangue segnala che la gravidanza è destinata a interrompersi.

Una domanda di: Ilaria
Salve, sono all’undicesima settimana di gravidanza e premetto che già alla quinta settimana ho avuto perdite rosse abbondanti all’improvviso. Mi sono recata al pronto soccorso dove mi hanno effettuato l’ecografia interna, grazie a cui hanno riscontrato la camera ben impiantata, ma siccome era molto presto non hanno visto altro. Ho effettuato siringhe di progesterone e riposo assoluto e nei seguenti controlli fortunatamente il mio bambino è risultato essere sano e salvo. Ieri mattina all’improvviso mi sono sentita letteralmente tutta bagnata ed era sangue rosso vivo, senza dolori, mi sono recata al pronto soccorso dove mi hanno effettuato un’ecografia esterna e il mio bimbo sta benissimo ma non mi hanno dato una risposta alla mia perdita di sangue, nel senso che non presento nessun distacco e il bimbo sta benissimo fortunatamente. Io ovviamente sono preoccupata mi hanno dato nuovamente riposo e siringhe di progesterone e Ugurol. Le macchie ora continuano ad esserci ma solo sulla carta igienica ma sono marroni scurissime! Cosa potrebbe essere successo? Grazie infinitamente.
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Buongiorno signora, quanto lei riferisce è tipico del primo trimestre e rappresenta talvolta un sintomo associato a una minaccia d’aborto. Tuttavia altre potrebbero essere le cause, per esempio la presenza di un polipo sul collo dell’utero. È buona norma, come le hanno consigliato, fare comunque una terapia di supporto farmacologico col progesterone ed effettuare un monitoraggio a distanza di tempo con il controllo ecografico, che a quest’età gestazionale è l’unico esame strumentale che può consentirci di verificare il regolare andamento della gravidanza. Generalmente l’episodio acuto è caratterizzato dalla presenza di sangue rosso vivo gli esiti, invece, sono generalmente associati a perdite più scure in quanto il sangue, rimanendo in vagina, subisce una trasformazione chimica. Fortunatamente nella maggior parte dei casi il problema si risolve e la gravidanza prosegue fisiologicamente. Spero di esserle stato utile, mi tenga aggiornato, se lo desidera. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ragazzina di 12 anni con problemi di comportamento

04/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I 12 anni possono essere un'età complicata, ma la pazienza unita a un ascolto attento e affettuoso possono aiutare a fronteggiarli senza troppi scossoni.   »

Fibromi in gravidanza: sono pericolosi?

02/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I fibromi in sé non costituiscono un pericolo per il bambino in utero, tuttavia è importante tenerli monitorati.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti