Sapore di medicinale in bocca dopo la devitalizzazione di un molare

Prof.ssa Laura Strohmenger A cura di Prof.ssa Laura Strohmenger Pubblicato il 09/03/2021 Aggiornato il 09/03/2021

Il sapore strano che rimane in bocca dopo essersi sottoposti alla devitalizzazione di un dente non è un segnale preoccupante ed è destinato a scomparire con il passare dei giorni.

Una domanda di: Rita
Gentile Dottoressa, le pongo una domanda: dopo devitalizzazione di un molare, da due giorni continuo ad avere un sapore continuo di medicinale, in bocca, non era mai accaduto. Mi può dire per favore che tipo di materiali ha usato il dentista.
Laura Strohmenger
Laura Strohmenger

Cara, la devitalizzazione comporta la rimozione della polpa dentale che si è compromessa di solito per una carie dentale estesa.
La terapia implica la rimozione del tessuti malati dalla radice del dente e la pulizia della radice con sostanze disinfettanti.
Ciò può comportare che tali sostanze entrino in contatto con gengiva e mucosa.
Le sostanze usate non sono pericolose, disinfettano i tessuti prima di chiudere la camera pulpare con materiale isolante e conservare il dente.
Credo che la sua sensazione vada risolvendosi in tempi relativamente rapidi.
Le suggerisco di contattare il curante per parlarne con lui.
Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Fai la tua domanda agli specialisti