Scomparsa dei sintomi di gravidanza in 10ma settimana

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 07/01/2023 Aggiornato il 07/01/2023

Nel primo trimestre di gravidanza, se l'unico segnale insolito è rappresentato dalla scomparsa dei sintomi tipici delle prime settimane non è opportuno pensare subito al peggio. Può cioè capitare anche in assenza di particolari problemi.

Una domanda di: Martina
Buongiorno dottore. Io sono alla 10 settimana di gravidanza, e mi sono accorta che il seno non è più dolente, mi devo preoccupare? Ho solo la pancia gonfia e abbastanza dura. Sono un po’ preoccupata.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Cara signora,
non è così automatico che la scomparsa improvvisa dei sintomi avvertiti a inizio gravidanza, sia un brutto segno. E questo vale anche se si verifica
quando ancora si è nel primo trimestre (dal secondo in avanti è frequentissimo che succeda, meno che accada nel primo). Comunque sia, ogni
gravidanza costituisce infatti una storia a sé e può dare luogo a manifestazioni non solo diverse da donna a donna ma anche da gravidanza a
gravidanza nella stessa donna. Detto questo, bisogna comunque anche pensare che di una scomparsa improvvisa dei sintomi possa essere responsabile un
calo degli ormoni della gravidanza eventualità che non è di buon auspicio. Fortuna vuole che lei non abbia perdite di sangue né dolore al ventre (il
gonfiore può essere riconducibile a un temporaneo squilibrio intestinale, non così raro dopo i pranzi delle feste …). Che dire di più? Se dovesse
comparire un sanguinamento, le consiglio di recarsi al pronto soccorso perché dovremmo pensare alla possibilità di una minaccia di aborto, ma fino
a quando questo non accade le consiglio davvero di stare tranquilla, perché nulla ancora si può dare per certo. Credo che lei abbia fissato a breve un
controllo ecografico: in questa occasione avrà la conferma che la gravidanza sta evolvendo senza alcun intoppo. Nell’attesa la prego davvero di non farsi
prendere dall’ansia, non servirebbe a nulla se non a farle vivere male i giorni che la dividono dal controllo. Mi tenga aggiornato, se lo desidera.
Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Perché si parla di polipo “sospetto”?

17/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Attraverso l'ecografia si può solo "sospettare" la presenza di un polipo all'interno dell'utero, ma per avere la certezza occorre effettuare altre indagini.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti