Seno gonfio in una piccolissima

Professor Gianni Bona A cura di Professor Gianni Bona Pubblicato il 16/11/2020 Aggiornato il 23/11/2020

Un lieve rigonfiamento delle mammelle è fisiologico nei primi mesi di vita: è definito "telarca dei neonati".

Una domanda di: Sara
Mia figlia ha 4 mesi e da un pochino ho notato che le sue mammelle sono leggermente gonfie. È meglio se contatto la pediatra?
Gianni Bona
Gianni Bona

Gentile signora,
non c’è nulla di cui preoccuparsi. Quello che lei descrive è un fenomeno normale, noto come “telarca del neonato”: telarca, termine che deriva dal greco “mammella”, definisce lo sviluppo della ghiandola mammaria e si utilizza per alludere alla comparsa del seno nelle bambine che si avviano verso la pubertà. In alcuni neonati, sia maschi che femmine, il rigonfiamento del seno si evidenzia più che in altri per via di una maggiore sensibilità all’azione degli estrogeni, che sono sia contenuti nel latte materno, sia prodotti in minima quantità anche dall’organismo dei piccolissimi. Quanto si osserva nella sua bambina è dunque fisiologico, non richiede alcun controllo particolare e si attenuerà con il passare del tempo. Aggiungo che durante lo svezzamento e anche dopo sarà opportuno che lei somministri la carne a su figlia (in particolare pollo e vitello) in quantità limitatissime, proprio per via di questa maggiore sensibilità della bambina nei confronti degli estrogeni, che nelle carni sono presenti. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo che si sveglia piangendo: cosa può essere?

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

A fronte di un improvviso cambiamento nei ritmi del sonno è opportuno prima di tutto escludere la presenza di un disturbo fisico.   »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti