Si è interrotta o no la mia gravidanza?

Dottor Bruno Mozzanega A cura di Dottor Bruno Mozzanega Pubblicato il 11/08/2021 Aggiornato il 11/08/2021

Quando c'è il dubbio che si sia verificato un aborto spontaneo, per chiarirlo occorre effettuare un'ecografia.

Una domanda di: Aria
Sono una donna di 38 anni, madre di una bimba di 6 ed a
seguire di quella gravidanza che mi ha portato una serie di problemi,
sono stata in menopausa farmacologica per endometriosi ed adenomiosi,
previo intervento a Peschiera del Garda… Nel dicembre 2020 decidiamo
di cercare una nuova gravidanza, sospendere la menopausa e solo dopo 4
mesi arriva il primo ciclo naturale, i primi due stimolati da ormoni,
tutti irregolarissimi (maggio 2021). Il 15 luglio scopro di essere
incinta con la conferma di beta a 6000 e passa. Il 18 faccio comunque la
seconda dose Pfizer. Alla prima ecografia pochi giorni dopo si vede solo
la camera gestazionale. Mi rimanda a dopo due settimane e mi dichiara
aborto interno, dice che non è progredita, vai a fare il raschiamento,
quando io e mio marito ad occhi nudi e sulla stampa ecografica vediamo
un sacco vitellino e lei ci scrive anche echi embrionali appena visibili
senza battito, circa 6 settimane… Non ho fatto nulla se non di nuovo
le beta e sono sui 90.000… cosa devo fare??!! Sto chiaramente cercando
una nuova ginecologa… non mi voglio attaccare a quel puntino che
abbiamo visto, ma non può liquidarmi subito così…

 

Bruno Mozzanega
Bruno Mozzanega

Gentile signora,
deve eseguire una ulteriore ecografia, eventualmente con urgenza presso un pronto soccorso di ospedale qualificato, con un buon ecografo (strumento).
Beta hCG così alte possono accompagnarsi a una buona gravidanza, eventualmente gemellare, ma, a volte, a una patologia del trofoblasto (futura placenta) che si chiama mola vescicolare e va esclusa quanto prima.
Lei ha fatto e sta facendo la cosa giusta. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti