Si può ovulare dopo pochi giorni da un aborto?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 04/08/2021 Aggiornato il 04/08/2021

L'ovulazione potrebbe verificarsi anche se è trascorso poco tempo dall'interruzione della gravidanza.

Una domanda di: Celeste
Purtroppo ho avuto un aborto ritenuto il 5/07. Il cuore aveva smesso di
battere a 8 settimane. Mi sono state prescritto 4 compresse di Cytotec per 3
giorni e dall’eco sono risultata “quasi pulita” a parte un piccolo
frammento che il dottore ha detto perderò al prossimo ciclo. Le Beta in una
settimana dall’aborto sono scese da 20000 a 770 ma a 12 giorni
dall’aborto il test di gravidanza era ancora positivo.
Nonostante questo a 12 giorni dall’aborto ho avuto perdite di muco classiche
dell’ovulazione e sono certa che stava avvenendo l’ovulazione. Ovviamente anche il test di
ovulazione è uscito positivo (immagino dovuto alle beta) ma credo non attendibile. Ora mi
domando, è possibile ovulare quando le beta sono ancora alte?
Inoltre da qualche parte ho letti che la mestruazione viene dopo circa 30 giorni da
quando si azzerano le beta. Lei lo conferma?
Grazie infinite per la gentile risposta.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora,
le beta ci mettono un po’ a scendere perché l’organismo è lento a smaltirle. Non è vero che il mestruo arriva dopo 30 giornoi dalla negativizzazione completa delle beta. In genere ci vogliono circa sei settimane perché tutto ritorni come prima della gravidanza. Per quanto riguarda però l’ovulazione, è possibile che si verifichi anche poco dopo l’interruzione della gravidanza, a espulsione conclusa. Il test dell’ovulazione è sempre veritiero quindi sì lei ha già ovulato. Una nuova gravidanza potrebbe quindi iniziare a breve. Le ricordo, se deciderà di cercare una nuova gravidanza di assumere l’acido folico, 400 microgrammi al giorno, per tutto il periodo di ricerca del concepimento fino al termine del primo trimestre. Serve a prevenire una grave malformazione del feto: la spina bifida. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Assorbenti interni: li può usare una ragazzina di 11 anni?

16/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Sara De Carolis

Non ci sono controindicazioni mediche all'uso degli assorbenti interni fin dalla prima adolescenza. Va tenuto presente, però, che per applicarli correttamente la ragazzina deve imparare a conoscere bene la propria anatomia.   »

Bimbo di tre anni che dà testate e pizzicotti quando è contento

15/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Ci sono gesti che compie il bambino che è opportuno impedire: per farlo occorrono toni e atteggiamenti di affettuosa determinazione.   »

Lo zucchero è vietato in assoluto ai bambini?

14/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Alimenti e bevande contenenti lo zucchero che si usa normalmente in cucina a scopo dolcificante non sono vietati in assoluto, ma non è certo opportuno concederli ogni giorno. In un'ottica di dieta sana devono essere introdotti solo occasionalmente (e questo vale anche per gli adulti).   »

Fai la tua domanda agli specialisti