Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 14/06/2024 Aggiornato il 18/06/2024

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento avvenuto più tardi rispetto all'ipotesi.

Una domanda di: Marty
Il mio ginecologo ha ridatato la gravidanza per la seconda volta durante la morfologica.
Nella prima ecografia avevamo stabilito che il feto si trovasse una settimana indietro rispetto alla data dell’ultima mestruazione.
A distanza di quattro mesi ho subìto un’altra datazione, si suppone che il feto sia due settimane indietro rispetto al ritardo. Mi chiedo, come sia
possibile ridatare a distanza di così tanto tempo e se questo può capitare. Grazie.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora,
anche se non conosco con precisione la sua storia mi pare non corretto l’operato del mio collega.
La ridatazione ecografica andrebbe posta solo durante le ecografie del primo trimestre. Alla morfologica, un ritardo nella crescita fetale non può più essere considerato come ritardo di concepimento, ma semmai si tratta di una lieve flessione della crescita fetale che a mio avviso andrebbe quindi monitorata nel tempo. Può essere che il suo bimbo (o bimba) sia mingherlino per costituzione, ma oltre alla biometria fetale ci sono anche altri parametri che ci possono aiutare a comprendere se per esempio la placenta sta scambiando bene il nutrimento oppure è un po’ difettosa.
Si tratta per esempio di misurare la velocità del flusso sanguigno nelle sue arterie uterine oppure nel cordone ombelicale…solo per fare degli esempi.
Inoltre è importante sapere se lei sia fumatrice (il fumo ostacola il flusso sanguigno nella placenta e può facilitare il ritardo di crescita fetale) oppure pratichi sport in modo eccessivo o ancora sia aumentata troppo poco di peso, magari per via di una nausea importante…
Direi che solo chi visiona il referto di entrambe le sue ecografie può rendersi conto se ci sia una situazione di fisiologia oppure se sia indicato un controllo ecografico ravvicinato, ossia entro un mese.
In caso non le sia già stato proposto dal curante, le proporrei di chiedere un secondo parere.
Capisco che sottoporsi a ecografia privatamente costituisca un onere importante, motivo per cui le segnalo in alternativa che, osservando i movimenti fetali (immagino che li percepisca già o comunque a breve vedrà che li saprà riconoscere con certezza), lei può essere quotidianamente rassicurata sul benessere del suo piccolo ospite.
Spero di averle risposto e di averla rassicurata, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Tosse violenta che non passa in una bimba di 4 anni: qual è la causa?

02/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Anche se di rado, una tosse secca, insistente, che nulla calma può essere dovuta al tappo di cerume: per escludere questa possibilità basta che il pediatra ispezioni accuratamente i condotti uditivi del bambino.  »

Collo dell’utero raccorciato in 25^ settimana: è possibile che torni a posto?

01/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In effetti la cervice può recuperare qualche millimetro, in assenza di contrazioni uterine, quindi non è detto che una minaccia di parto prematuro comporti con certezza la nascita del bambino molte settimane prima rispetto alla data prevista.  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti