Si può rimanere incinta con le mestruazioni?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 18/03/2021 Aggiornato il 18/03/2021

Di fatto, anche un rapporto sessuale affrontato in presenza di sanguinamento può determinare l'inizio di una gravidanza.

Una domanda di: Marianna
Ho avuto un rapporto non protetto durante la mestruazione. Posso essere rimasta
incinta?

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, la sua domanda è più che legittima…solitamente si crede che un rapporto sessuale durante il ciclo mestruale non possa portare ad un concepimento ma in realtà le cose sono un po’ più complesse (noi donne siamo complicate, si sa!).
Anche in donne con cicli regolari, non sempre si verifica puntualmente l’ovulazione e in alcuni casi quello che si ritiene essere una mestruazione, è in realtà una perdita di sangue dovuta ad una variazione dei livelli ormonali (estrogeni e/o progesterone) che può precedere un repentino nuovo tentativo di ovulazione. Questo può significare un intervallo di giorni tra mestruazione e ovulazione inferiore alla media dei “canonici” 14 giorni e, dato che gli spermatozoi possono sopravvivere fino al massimo 7 giorni, è materialmente possibile restare incinta anche con rapporti sessuali avvenuti durante il flusso mestruale. Qualora invece si trattasse di un vero ciclo mestruale, il rapporto non potrebbe portare ad un concepimento in quanto lo sfaldamento del rivestimento interno dell’utero lo renderebbe inadatto all’impianto dell’embrione.
Capisco di non poterle dare certezze né in un senso né nell’altro…se volesse approfondire la conoscenza dei metodi naturali (metodo dell’ovulazione Billings e metodo sintotermico tipo CAMEN o Roetzer) immagino che sarebbe aiutata a riconoscere con certezza i giorni fertili da quelli infertili, così da non vivere nell’ansia che dei rapporti liberi possano portare ad un concepimento.
Spero di averla aiutata, resto a disposizione se desidera, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccini tetravalente ed esavalente e possibili effetti indesiderati

06/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Qualsiasi vaccino dà luogo a effetti indesiderati che comunque sono molto meno gravi di quanto potrebbero essere le conseguenze della malattia contro cui vengono effettuati.  »

Bimbo che vuole mangiare solo pochi alimenti

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Occorre stare molto attenti a non trasformare l'ora dei pasti in un momento in cui il bambino tiene in pugno tutta la famiglia e il modo migliore per evitarlo, favorendo un rapporto sereno con il cibo, è mostrare indifferenza se rifiuta una cibo e zero esultanza se, invece, lo mangia.   »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti