Si può rimanere incinta con un solo rapporto?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 04/02/2021 Aggiornato il 04/02/2021

Per concepire può certamente bastare un unico rapporto non protetto.

Una domanda di: Anna
Ho avuto un rapporto completo con mio marito a due giorni dall’ovulazione: è possibile che sia rimasta incinta? Grazie.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora,
certo che è possibile che lei sia rimasta incinta. Una coppia giovane e sana che ha un rapporto sessuale completo nei giorni fertili può certamente concepire. Posto questo la donna non è una macchina: non basta premere un pulsante per ottenere la gravidanza. Molto dipende anche dall’età della donna: più si va avanti negli anni meno sono le probabilità di concepire per ogni ovulazione. Di buono c’è che a breve potrà scoprire se è accaduto, grazie al test di gravidanza che potrà fare sulle urine a partire dal primo giorno di eventuale ritardo delle mestruazioni. Se, appunto, ritardo ci sarà. Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

L’amore per la mamma è “automatico”?

01/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'amore che un piccolissimo prova per la madre è legato al fatto che è la madre a prendersi principalmente cura di lui.  »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti