Si può spostare di un giorno l’assunzione della pillola?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 02/11/2018 Aggiornato il 02/11/2018

Si può senz'altro posticipare volontariamente l'assunzione della pillola di un giorno, però poi per tutto quel blister occorre comportarsi come in caso di dimenticanza accidentale.

Una domanda di: Chiara
Vorrei spostare l’assunzione della pillola
di un giorno. L’ultima la prendo mercoledì,
domenica arriva e il giovedì inizio un nuovo
blister. Il problema è che mercoledì ho avuto
rapporti completi senza precauzioni e
non vorrei rischiare una
gravidanza. Sono due anni che prendo la pillola
senza dimenticare una, mi chiedevo se
posso prenderla venerdì per slittare
il ciclo mestruale o evitarlo.
Cordialmente.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Buongiorno Chiara, direi che se hai sempre assunto regolarmente la pillola contraccettiva, l’aver avuto rapporti senza precauzioni nella settimana di sospensione della terapia non costituisce un “rischio” di andare incontro ad una gravidanza (perdonami se te lo dico, ma mi fa sorridere l’idea che la gravidanza venga considerata in questi termini: è l’avventura più bella che ci sia per noi donne poter diventare mamme! Spero che mi darai ragione un giorno…).
Quanto al problema di posticipare l’assunzione della pillola di un giorno, direi che non è insormontabile, semplicemente occorre regolarsi come se te la fossi dimenticata e, per precauzione, utilizzare metodi di barriera (preservativo) nei primi 7 giorni di assunzione della pillola (ma solo ed esclusivamente per quel blister!)
Spero di averti aiutata a chiarirti le idee (scusa il gioco di parole!), a disposizione altrimenti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ansia e attacchi di panico in gravidanza e lo psichiatra (incomprensibilmente) sospende i farmaci

12/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è comprensibile la ragione per la quale una donna che soffre di un disturbo ansioso con attacchi di panico dovrebbe sospendere i farmaci per il solo fatto di essere incinta, tanto più che medicinali che controllano i sintomi e sono compatibili con la gravidanza ci sono.  »

A riposo assoluto da un mese per via di uno “scollamento”

08/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elsa Viora

Il riposo assoluto in gravidanza è inutile e potrebbe essere dannoso, anche in caso di scollamento amnio-coriale. Molto meglio condurre una vita normale, evitando ovviamente gli strapazzi.   »

Cosa vuol dire “sopra il quinto percentile”?

04/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Una crescita sopra il quinto percentile rappresenta il 95% della popolazione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti