Sintomi di gravidanza, ma il test è negativo

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 05/10/2020 Aggiornato il 05/10/2020

A volte, i disturbi che caratterizzano l'inizio della gravidanza sono dovuti ad altro. Un'ecografia ginecologica di controllo permette di capire di cosa potrebbe trattarsi.

Una domanda di: Fabiola
Salve ho 35 anni,
col mio compagno abbiamo avuto rapporti senza precauzioni. Ho un ritardo di 1 settimana cosa che a me non è mai successa, a meno che non sia incinta.
I sintomi sono quelli della gravidanza.
Crampi dolore sia schiena che basso ventre, giramenti di testa, nausea.
Ma esito negativo sia test in casa sia dell’urina al laboratorio.
È possibile che lo sia ma non viene confermato?
Ci sono altri esami che possono confermare la situazione?
Grazie.
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Cara signora, il test di gravidanza su urine e su sangue (dosaggio delle beta-hCG) è sicuramente in grado di fornire un risultato certo.
Le sensazioni da lei riferite potrebbero essere legate ad una situazione ormonale transitoriamente alterata, come capita per esempio in caso di ciclo anovulatorio.
Attenderei qualche giorno per vedere l’evoluzione della situazione e per fare eventualmente una ecografia ginecologica di controllo dal suo specialista di fiducia.
Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ragazzina di 12 anni con problemi di comportamento

04/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I 12 anni possono essere un'età complicata, ma la pazienza unita a un ascolto attento e affettuoso possono aiutare a fronteggiarli senza troppi scossoni.   »

Fibromi in gravidanza: sono pericolosi?

02/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I fibromi in sé non costituiscono un pericolo per il bambino in utero, tuttavia è importante tenerli monitorati.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti