Sogni erotici dopo il trasferimento di embrioni: perché?

Dottoressa Annalisa Pistuddi A cura di Dottoressa Annalisa Pistuddi Pubblicato il 15/05/2023 Aggiornato il 15/05/2023

Se i sogni erotici risultano piacevoli, può essere una buona idea accettarli e viverli con leggerezza, senza farsi troppe domande e senza ricercare spiegazioni che potrebbero privarli della loro magia.

Una domanda di: Grazia
Salve, ho trasferito due embrioni in terza giornata una settimana fa. Come mai nel post transfer mi capita spesso di fare sogni erotici e di avere orgasmi notturni involontari? C’è una qualche correlazione tra questi sintomi e l’instaurarsi della gravidanza?
Annalisa Pistuddi
Annalisa Pistuddi

Gentile signora, posto che non si può mai essere troppo categorici quando si tratta di interpretare e motivare i sogni, quindi la prego di non essere così perentoria nella sua richiesta “come mai mi capita spesso”, credo che potrebbe esserci una correlazione sia legata agli ormoni della gravidanza sia alla situazione emotiva di benessere che la gravidanza ha indotto. Sapere di essere incinta le permette di lasciarsi andare, le ha regalato un nuovo equilibrio e, allo stesso tempo, mettendola a contatto con una dimensione del tutto nuova, quella della maternità, appunto, l’ha resa più aperta, più ricettiva nei confronti di nuove sensazioni che trovano la loro fonte nei sogni dove la sessualità spesso viene vissuta in modo più libero e spontaneo. Anche gli orgasmi fanno parte di un sogno realizzato, rappresentano uno stato di serenità che forse ora può concedersi. Se sta bene e tutto ciò la gratifica, come sembra dalle sue parole, potrebbe anche scegliere di non farsi troppe domande e di godersi veramente questa piacevolissima situazione onirica, senza volere a tutti i costi trovare una spiegazione. A volte è molto meglio vivere quel che arriva con lievità, senza cercare spiegazioni scientifiche che potrebbero privare uno spazio gradevolissimo di tutto il suo incanto. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tintura dei capelli: fa male in gravidanza?

20/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non esistono più in commercio prodotti per tingere i capelli dannosi in gravidanza, quindi si possono usare tranquillamente. E quetso vale anche in allattamento.   »

Gemelli: è possibile averli solo se c’è familiarità?

20/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

La gravidanza gemellare non è affatto legata alla familiarità, ma è un evento occasionale che può riguardare qualsiasi donna,   »

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Fai la tua domanda agli specialisti