Sono incinta?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 17/09/2019 Aggiornato il 17/09/2019

Per sapere se una gravidanza è iniziata c'è un metodo infallibile: effettuare il test.

Una domanda di: Sabrina
Chiedo una consulenza per una sospetta gravidanza. Nel periodo presunto del concepimento (tra il 3 e il 5 settembre) ho avuto delle perdite anomale marroni e rosa.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora, per sapere se la gravidanza è iniziata c’è un modo sicurissimo: effetture il test specifico. Va benissimo quello fai-da-te che si esegue sulle urine. Può farlo a partire dal primo giorno di eventuale ritardo delle mestruazioni. Il risultato è affidabilissimo. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Menarca a 10 anni: è preoccupante?

03/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La prima mestruazione a 10 anni non è un fenomeno significativo dal punto di vista medico, mentre lo è il sovrappeso che probabilmente ne ha favorito la comparsa.   »

In ansia per quello che non mangerà alla scuola materna

31/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

All'asilo i bambini tendono ad accettare di buon grado pietanze che a casa respingono, per imitare i coetanei. L'ingresso in comunità sotto il profilo dell'alimentazione è spesso provvidenziale.   »

Quarto cesareo a 30 anni: sono proprio tanti i rischi?

26/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo espone la donna a vari rischi che è bene valutare attentamente anche con l'aiuto del ginecologo curante.  »

Fai la tua domanda agli specialisti