Sono incinta?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 13/05/2020 Aggiornato il 18/05/2020

Anche un unico rapporto sessuale non protetto, purché affrontato nel periodo fertile, può dare luogo a una gravidanza.

Una domanda di: Chiara
Io e il mio compagno abbiamo lui 23 anni io 27 e il giorno 23 april abbiamo provato a concepire: so che ero fertile, il mio ultimo ciclo è stato 13 aprile, di solito le mestruazioni anticipano anche di due giorni, stavolta ho due giorni di ritardo potrei essere incinta ? Grazie a chi mi risponde.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile Chiara,
anche un solo rapporto sessuale non protetto affrontato nel periodo fertile può determinare il concepimento di un bambino. Tuttavia per avere la sicurezza di essere incinta occorre fare il test di gravidanza. Può già eseguirlo, visto il ritardo di due giorni. Va benissimo il kit fai-da-te da effettuare sull’urina. Tanti cari auguri.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

A due anni perché non parla ancora?

12/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

Fino ai tre anni di età, una volta esclusi deficit di qualsiasi natura, si può ipotizzare la non grave condizione di "parlatore tardivo"  »

Gravidanza e paura di effettuare il tampone vaginale

10/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Durante i nove mesi di gestazione, effettuare il tampone vaginale non espone ad alcun rischio, quindi può essere affrontato in assoluta tranquillità.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti