Sospensione del contraccettivo e mancato arrivo delle mestruazioni

Dottoressa Elisabetta Canitano A cura di Dottoressa Elisabetta Canitano Pubblicato il 13/08/2020 Aggiornato il 13/08/2020

Può succedere che non vi sia sanguinamento nel periodo di sospensione di un qualsiasi contraccettivo ormonale, senza che questo rivesta un significato.

Una domanda di: Luisa
Vi contatto, in quanto, a seguito della rimozione dell’anello non mi è ricomparso il ciclo. Solitamente mi compare al massimo dopo un paio di giorni. Nei giorni precedenti ho avuto rapporti non protetti con il mio partner, rapporti che però non si verificavano da 5 mesi (a marzo ho avuto rapporti l’ultima volta). Durante questi rapporti ho notato un inusuale bruciore a causa del quale ho sfilato l’anello per tutta la durata del rapporto (circa 30 minuti) per due volte (in due giornate distinte). Tengo a precisare che il tutto è avvenuto nella 3a settimana di inserimento. Il bruciore è stato risolto grazie all’impiego di un gel lubrificante e, in tutti i rapporti successivi, l’anello è rimasto inserito.
Nonostante io sia molto attenta al corretto inserimento dell’anello e nonostante lo abbia reinserito immediatamente dopo il rapporto sessuale temo di essere rimasta incinta. Ne ho motivo? E’ bene che faccia il test di gravidanza subito? E nel caso fosse positivo c’è un contraccettivo di emergenza (post coito) che funziona anche oltre i 5 giorni dal rapporto a rischio?
Elisabetta Canitano
Elisabetta Canitano

Allora, gentile Luisa,
può succedere di non avere le mestruazioni alla sospensione della pillola, dell’anello, del cerotto o di qualunque altra forma di assunzione di estroprogestinico, e questo di solito non è sintomo di niente. Può capitare.
Si può eseguire un test di gravidanza, ciononostante, a proprio giudizio, anche se da quello che mi dice non vedo rischi. Ovvio però che io non sono lì, lei non è qui e quindi io non le posso dire di non farlo, se crede lo faccia, certamente.
Se fosse positivo non esiste nessuna pillola che può essere acquistata in farmacia perché la gravidanza se in corso può essere interrotta solo in struttura pubblica o convenzionata autorizzata a questo. Le pillole del giorno dopo si assumono dopo un rapporto non protetto, per evitare l’ovulazione e comunque se si fa confusione con gli estroprogestinici si può usare solo il levonorgestrel, perché l’ulipristal fa anche peggio…
Per riassumere direi che il rischio mi sembra veramente remoto, penso che il test sarà negativo, le auguro una buona fine estate, non esiti a contattarmi se avesse problemi, anche tramite il giornale, cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Dolicocefalia in bimbo di tre mesi: quali conseguenze?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Questo tipo di malformazione cranica comporta un problema quasi esclusivamente di natura estetica.   »

Fai la tua domanda agli specialisti