Spinaci: può mangiarli a otto mesi?

Dottor Leo Venturelli
A cura di Dottor Leo Venturelli
Pubblicato il 16/09/2019 Aggiornato il 16/09/2019

In linea generale, tutti gli alimenti possono essere introdotti a partire dallo svezzamento. Con un occhio di riguardo per la quantità degli spinaci.

Una domanda di: Ferizate
Mio figlio ha 8 mesi e mezzo. Posso introdurre la uova, gli spinaci, la polenta e la passata di pomodoro pronta? Grazie mille.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile signora,
tutti gli alimenti possono essere introdotti durante lo svezzamento. Posto questo è meglio non esagerare con gli spinaci, per la presenza di nitrati, che si trasformano in nitriti che possono rappresentare un danno se dati in gran quantità. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Lavaggi nasali: servono davvero?
23/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

I lavaggi nasali rivestono grande utilità non già per uccidere il virus del raffreddore, ma per facilitare la pulizia del naso e favorire la fluidificazione, quindi, l'eliminazione del muco.   »

Prevenire tosse e raffreddore si può?
21/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

Nei primi anni di vita le infezioni respiratorie, come tosse e raffreddore, sono lo scotto da pagare alla socializzazione.   »

Vaccino antivaricella: va fatto agli altri bimbi se c’è in casa un piccolissimo
14/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

I bambini che frequentano l'asilo dovrebbero essere vaccinati (anche) contro la varicella, per scongiurare il rischio di ammalarsi e contagiare un fratellino nato da poco.   »

Fai la tua domanda agli specialisti