Spirale: è sicura fin da subito?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 11/01/2023 Aggiornato il 11/01/2023

Se il dispositivo intrauterino è posizionato correttamente e non si sposta dalla sua sede inizia fin dal primo giorno di inserimento a svolgere la sua azione contraccettiva.

Una domanda di: Ely
Ho inserito il 3 gennaio spirale in rame. Il 1° gennaio sono arrivate le mestruazioni, questa sera ho avuto un rapporto non protetto con eiaculazione. Non ho ancora fatto un controllo per vedere se la spirale è posizionata bene ma non ho nessun dolore: è possibile che io sia rimasta incinta? Grazie.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Cara signora, la spirale (o IUD, Intra Uterine Device, cioè dispositivo intrauterino) in linea teorica svolge la sua efficace azione contraccettiva a partire dal primo giorno di applicazione, a patto ovviamente che non si sia spostata dalla sede in cui è stata inserita. Proprio per questo è raccomandato sottoporsi a un controllo ginecologico dopo le prime mestruazioni successive all’applicazione della spirale, allo scopo di verificare che non si sia spostata. Il controllo consiste in un’ecografia pelvica, che è l’unico mezzo per appurare con sicurezza che la spirale sia posizionata correttamente. Di più non posso dirle, perché appunto ci manca il dato relativo al controllo di cui sopra. Di conseguenza, se mai le mestruazioni non dovessero comparire diventerà opportuno effettuare un test di gravidanza. Tenga comunque presente che una spirale ben posizionata assicura un effetto contraccettivo pari a circa il 98-99 per cento. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba di sette mesi con piccolissime cisti dei plessi corioidei

02/02/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

In generale la sola presenza di cisti dei plessi corioidei, anche se richiede controlli non desta preoccupazione. Diverso è il caso in cui, in prossimità dei plessi corioidei, si sviluppano le cosiddette cisti aracnoidee.  »

Un solo neo, tre pareri specialistici diversi: a chi credere?

31/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Ogni specialista ha le sue precise ragioni quando indica il da farsi rispetto a un neo, in particolare quando i singoli pareri vengono espressi a distanza uno dall'altro.   »

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Fai la tua domanda agli specialisti