Spotting in bimba di otto anni

Professor Gianni Bona A cura di Professor Gianni Bona Pubblicato il 21/05/2020 Aggiornato il 21/05/2020

Può accadere che tra la comparsa di piccole perdite di sangue in una bimba di otto anni e il menarca (prima mestruazione) trascorrano molti mesi.

Una domanda di: Veronica
Mia figlia di otto anni ha avuto uno spotting e ha già il bottone mammario: cosa posso fare? È vicina la comparsa del menarca? Io pensavo le accadesse a
11 anni come è accaduto a me … Da una ecografia fatta risultano dei follicoli: posso
intervenire in qualche modo?
Gianni Bona
Gianni Bona

Gentile signora,
non mi ha detto se nella bambina sono comparsi oltre al bottone mammario (piccolo rigonfiamento del seno
che prelude lo sviluppo delle mammelle) i peli nella zona del pube e, se
sì, da quanto tempo. Sono questi due segni, infatti, che orientano la previsione,
permettendo di ipotizzare cosa accadrà da qui a breve. In generale, la
perdita di sangue (spotting) potrebbe essere un’avvisaglia di pubertà e di menarca ma potrebbe anche rappresnetare un fenomeno occasionale, che non avrà alcun seguito né sfocerà in nulla per mesi e mesi. Credo senz’altro che la bambina vada portata
in un Centro di endocrinologia pediatrica dove verrà valutata la situazione
nella sua globalità per poi, eventualmente, pianificare una strategia volta
a impedire che si verifichino anzitempo arresti della crescita. Sarà opportuno anche sottoporre la bambinaa una radiogrfia della mano, per valutare la sua età ossea.
Mi tenga aggiornato, se le fa piacere. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Pancione: quali traumi (urti, colpi, pressioni) possono danneggiare il bambino?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Qualsiasi trauma addominale che provoca dolore deve essere sottoposto velocemente all'attenzione di un medico del pronto soccorso ostetrico.   »

Risvegli notturni dopo mesi di sonno tranquillo

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Può capitare che a nove mesi inizino i risvegli notturni: possono esserne corresponsabili l'ansia da separazione e la dentizione.   »

Bimbo “atopico”: quali accorgimenti per controllare l’eczema?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La detrmatite atopica è una malattia cronica che va trattata con i farmaci (in particolare, creme cortisoniche) e controllata mettendo in pratica alcune strategie relative allo stile di vita.  »

Feto con un ventricolo cerebrale lievemente più grande

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se le dimensioni dei ventricoli cerebrali sono maggiori dell'atteso, ma non superiori ai quelle ritenute normali non si è autorizzati a pensare a una patologia.   »

Fai la tua domanda agli specialisti