Spotting in una bimba di 12 anni: è già menarca?

Professor Gianni Bona A cura di Professor Gianni Bona Pubblicato il 01/06/2022 Aggiornato il 01/06/2022

Per capire se piccole perdite di sangue sono o non sono la prima mestruazione occorre attendere di vedere cosa accadrà nei mesi successivi alla loro comparsa.

Una domanda di: Alessandra
Mia figlia ha compiuto 12 anni a febbraio. Presenta peli pubici e un inizio di seno, in questi giorni ha avuto piccole
perdite (quantificabili in curva una goccia al giorno). Come età credo vada bene, il mio pensiero principale è che è ancora piccola dalla struttura complessiva sembra ancora una bambina, anche il viso è proprio da bimba e soprattutto è ancora bassa, non ha avuto lo scatto di crescita (146 cm per 36 kg di peso) aggiungo che io non sono per niente alta, 157, mio marito circa 180 cm. Le aggiungo per ultima cosa che fa nuoto agonistico con 6 allenamenti settimanali.
Le chiedevo se posso ritenere tutto nella norma o se sia consigliabile una visita di controllo.
Gianni Bona
Gianni Bona

Cara signora, innanzi tutto direi che non c’è alcun bisogno che sua figlia venga sottoposta a indagini particolari. Le piccole perdite di sangue potrebbero essere un preludio di menarca (prima mestruazione) o potrebbero anche essere il menarca stesso. In ogni caso, non è detto che tra un mese si ripresentino, ma potrebbe volerci ancora un significativo lasso di tempo prima della comparsa di un ciclo regolare. A influenzare un eventuale rallentamento potrebbe anche essere l’intensa attività fisica a cui sua
figlia si dedica: in letteratura è noto che le giovani atlete possono entrare in pubertà più tardi rispetto alle adolescenti che non praticano sport. Per quanto riguarda l’altezza, stia tranquilla, è possibile che sua figlia prima dei 18 anni di età cresca ancora fino a raggiungere almeno la sua stessa statura. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Eparina, cardioaspirina, folina prescritte a inizio gravidanza: servono tutte?

06/02/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è possibile per uno specialista giudicare le scelte terapeutiche di un collega, specialmente nell'eventualità in cui non possa disporre di tutte le informazioni necessarie a inquadrare il caso clinico. Le spiegazioni relative a quanto viene prescritto vanno chieste al proprio curante.   »

Un solo neo, tre pareri specialistici diversi: a chi credere?

31/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Ogni specialista ha le sue precise ragioni quando indica il da farsi rispetto a un neo, in particolare quando i singoli pareri vengono espressi a distanza uno dall'altro.   »

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Fai la tua domanda agli specialisti