Succo di limone: è vero che fa tanto bene?

Dottoressa Rosa Lenoci A cura di Dottoressa Rosa Lenoci Pubblicato il 22/01/2018 Aggiornato il 31/07/2018

Non ci sono dati scientifici che provino i benefici dell'acqua e limone, tuttavia ben venga la consuetudine di assumerne un bicchiere ogni giorno. Con una precauzione a salvaguardia dello smalto dei denti.

Una domanda di: Mirella
Cara dottoressa,
ho da sempre una curiosità che spero mi potrà togliere. Perché dovrebbe fare così bene bere il succo di limone con acqua calda la
mattina? E se è vero quello che ormai tutti sostengono in che quantità va assunto? Per finire, è verosimile che il succo di limone
alla lunga possa nuocere allo smalto dei denti?

Rosa Lenoci
Rosa Lenoci

Cara lettrice, bere fa bene, che ci sia del limone o del succo d’arancia poco cambia. Il fatto che molta gente beva acqua e limone al mattino e stia bene è un dato empirico estraneo al rigore scientifico, non esistono studi che ne dimostrino la validità. Vero è, però, che non conosciamo tutto delle sostanze presenti nel cibo e a volte ci fidiamo molto dell’esperienza e dei benefici che si ottengono grazie a una consuetudine che in effetti può rivelarsi benefica. Può dunque continuare a bere acqua e limone tutte le volte che vuole facendo attenzione però, questo è vero, allo smalto dei denti che vengono erosi dall’acido citrico presente nel limone. Un consiglio: può sciacquare la bocca dopo aver bevuto la soluzione ma non lavi i denti subito con lo spazzolino, attenda un po’ In alternativa, usi la cannuccia che può impedire il contatto tra il succo e lo smalto dei denti. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Escursione a 1650 metri: si può portare un bambino?

13/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un bimbo di tre anni può avere problemi di adattamento se viene portato ad altitudini superiori ai 2500-3000 metri.  »

Il Sars-CoV-2 può rendere sterile il mio bambino?

13/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Che l'infezione causata dal nuovo coronavirus possa provocare infertilità maschile è solo un'ipotesi non dimostrata.   »

A due anni perché non parla ancora?

12/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

Fino ai tre anni di età, una volta esclusi deficit di qualsiasi natura, si può ipotizzare la non grave condizione di "parlatore tardivo"  »

Fai la tua domanda agli specialisti