Sui tappetini puzzle

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 21/11/2017 Aggiornato il 21/11/2017

I tappetini puzzle vanno aerati per 24 ore dopo l'apertura della confezione. E' un'avvertenza che deve essere riportata anche in un'etichetta di accompagnamento del prodotto.

Una domanda di: Valentina
Buonasera. I tappeti chiamati Eva Mats sono sicuri? Ho letto su internet che
contengono formammide, una sostanza cancerogena . Io al mio bambino tempo fa
lì ho acquistati. Mi devo preoccupare?
Tempo fa già ( dopo che li avevo acquistati al mio bambino) è\’ successa la
stessa cosa per i vestitini Disney… Sono reali le cose che si leggono?

Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile signora, nel sito del Ministero della Salute si legge, a proposito dei tappetini puzzle: l’Istituto superiore di sanità ha valutato i dati forniti dalle ditte importatrici dei tappetini Puzzle (detti anche Eva Mats) in merito alla presenza di formammide (concentrazione ed emissione) ed ha riscontrato per i tappetini analizzati, valori inferiori a quelli indicati come “non rischiosi per la salute”.
Tuttavia lo stesso Istituto superiore di sanità ritiene che i risultati, in considerazione della mancanza di una procedura standard riconosciuta, che comprenda anche il trattamento dei campioni prima dell’analisi, potrebbero sottostimare la reale esposizione del bambino specialmente durante le prime ore dopo l’apertura della confezione.
Il Ministero della salute ha autorizzato la riammissione al commercio dei tappetini (…) con valori di formammide ritenuti “non rischiosi” per la salute ma ha anche disposto, a tutela della salute e sicurezza dei consumatori, che in etichetta sia chiaramente evidenziata la seguente avvertenza:
“ATTENZIONE: DOPO L’APERTURA DELLA CONFEZIONE E PRIMA DI UTILIZZARE IL PRESENTE ARTICOLO, AREARE PER ALMENO 24 ORE”. Per questi articoli è quindi revocato il ritiro cautelativo disposto nel 2010.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti