Sul dosaggio del progesterone

Dottoressa Elisa Valmori
A cura di Dottoressa Elisa Valmori
Pubblicato il 22/03/2019 Aggiornato il 22/03/2019

Un unico dato riferito al progesterone non è significativo, ma va valutato in base alla storia clinica (per esempio, difficoltà a dare inizio a una gravidanza).

Una domanda di: Diana
Ho ritirato le analisi del progesterone fatte al 21 giorno e come risultato mi da 17.34 cosa potrebbe significare ?
Scusatemi, ma non ne capisco nulla.
Grazie a chi mi risponderà.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve cara Diana, mi dispiace deluderla ma non sono capace di rispondere alla sua domanda in quanto avrei bisogno di inquadrare questo dato di laboratorio con la sua storia clinica (almeno sul fronte ginecologico).
Inoltre anche il dato di laboratorio andrebbe precisato con delle unità di misura e un intervallo di riferimento che solitamente è riportato nel referto a lato del valore riscontrato dall’esame in questione.
Ogni laboratorio utilizza degli intervalli di riferimento particolari in base al tipo di test in dotazione, non ci sono quindi dei riferimenti assoluti.
Sono a sua disposizione se vuole sottopormi il suo referto e darmi qualche indizio sul motivo per cui ha effettuato questo esame. E’ opportuno inoltre che lei mi dica quanti anni ha.
La ringrazio della sua comprensione, a risentirla.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Vaccino antivaricella: va fatto agli altri bimbi se c’è in casa un piccolissimo
14/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

I bambini che frequentano l'asilo dovrebbero essere vaccinati (anche) contro la varicella, per scongiurare il rischio di ammalarsi e contagiare un fratellino nato da poco.   »

Fattore Rh negativo: l’immunoprofilassi anti-D va fatta in gravidanza?
11/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' più che opportuno che le donne con fattore Rh negativo che aspettano un bambino eseguano l'immunoprofilassi specifica già durante la gravidanza. L'iniezione (intramuscolare) dovrebbe essere effettuata da personale sanitario.  »

Vertigini a 13 anni: cosa può essere?
10/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

Le vertigini potrebbero essere espressione di un problema che riguarda l'orecchio interno: solo la visita otoneurologica può escluderlo o confermarlo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti