Sul valore delle beta-hGC

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 27/04/2020 Aggiornato il 27/04/2020

Un unico dosaggio della gonadotropina corionica umana non è sufficiente per stabilire se la gravidanza sta procedendo.

Una domanda di: Rossella
Ho avuto l’ultima mestruazione il 15 marzo, il 14 e il 15 aprile ho fatto stick urine ed è risultato positivo. Il 17 aprile ho fatto il dosaggio delle beta-hCG e il valore è risultato di 764,50 sono bassine? Mi devo preoccupare?
Grazie mille.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora, non c’era alcun bisogno di effettuare il dosaggio della gonadotropina corionica (beta-hCG) a meno che non sia stato il ginecolog a prescriverlo, come mi sembra non sia stato. Il test che si esegue sulle urine è infatti più che sufficiente per accertare l’inizio della gravidanza, dopodiché basta fissare la prima visita e la prima ecografia dal ginecologo. Comunque sia, un unico valore delle beta-hCG non ha alcun significato. Quello che conta è infatti che aumentino progressivamente con il passare dei giorni. Quindi si dovrà preoccupare se ripetendo l’esame dovesse scoprire che non si sta verificando un incremento dei valori, eventualità che segnala appunto che la gravidanza non è in evoluzione. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

A due anni perché non parla ancora?

12/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

Fino ai tre anni di età, una volta esclusi deficit di qualsiasi natura, si può ipotizzare la non grave condizione di "parlatore tardivo"  »

Gravidanza e paura di effettuare il tampone vaginale

10/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Durante i nove mesi di gestazione, effettuare il tampone vaginale non espone ad alcun rischio, quindi può essere affrontato in assoluta tranquillità.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti