Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

Professore Alberto Villani A cura di Professore Alberto Villani Pubblicato il 11/11/2019 Aggiornato il 27/11/2019

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.

Una domanda di: Rosa
Salve una domanda. Bisogna attendere 8 settimane di pausa solo per il vaccino bexero oppure anche per altri vaccini? Grazie anticipatamente.

Alberto Villani
Alberto Villani

Gentile Signora,
i vaccini vengono somministrati nelle diverse età con tempistiche che variano da vaccino a vaccino.
I criteri di somministrazione si fondano su studi specificamente dedicati, effettuati prima della messa in commercio del vaccino, volti a evidenziare la tempistica più idonea per ottenere la migliore risposta, ovvero il maggior numero di anticorpi protettivi contro la malattia per la quale si effettua il vaccino.
E’ bene quindi attenersi sempre alle indicazioni che vengono fornite dai Centri vaccinali e dai medici del SSN che ben conoscono quanto previsto dal Piano di Prevenzione Nazionale Prevenzione Vaccinale attualmente vigente. Fonti sicure di informazione sui vaccini sono i siti del Ministero della Salute, dell’Istituto Superiore di Sanità, dell’AIFA e delle società scientifiche come la Società Italiana di Pediatria.
Nello specifico, vaccino antimeningococcico B, il periodo suggerito di almeno 8 settimane è quello che, negli studi che sono stati fatti, ha dimostrato essere il periodo più indicato per favorire la migliore risposta anticorpale e quindi protettiva per lo specifico vaccino.
Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Non sento il bimbo muoversi: perché?

09/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Fino alla 23ma settimana di gravidanza può essere difficile sentire i movimenti del bambino, ma di qui a poco si riusciranno a percepire in modo inequivocabile.   »

HPV ad alto rischio oncogeno: come avviene il contagio?

03/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

La trasmissione del Papilloma virus responsabile del carcinoma della cervice avviene quasi esclusivamente per via sessuale.   »

Vaccinazione anti-rotavirus: la ricerca dice sì, senza alcun dubbio sì

27/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Gli ultimi studi compiuti in modo serio e rigoroso sulla vaccinazione antirotavirus hanno evidenziato che si tratta di uno strumento più che sicuro (e prezioso) per la salvaguardia della salute dei piccolini.  »

Fai la tua domanda agli specialisti