Sull’acquascivolo dopo il concepimento: è pericoloso?

Dottor Bruno Mozzanega A cura di Dottor Bruno Mozzanega Pubblicato il 02/08/2019 Aggiornato il 02/08/2019

Non ci sono particolari indicazioni sul comportamento da tenere imemdiatamente dopo il concepimento. L'unica avvertenza riguarda i farmaci potenzialmente rischiosi.

Una domanda di: Valentina
Sono alla ricerca di una gravidanza e dovrei essere nel periodo di possibile nidazione. Vorrei sapere se attività tipo giostre e acquascivolo potrebbero creare problemi. Lo chiedo perché dovrei portare il mio bambino ed accompagnarlo in queste attrazioni. Grazie, cordiali saluti.
Bruno Mozzanega
Bruno Mozzanega

Gentile signora,
non ci sono indicazioni particolari sui comportamenti da tenere in questo periodo. L’utero è piccolo, come di norma, circondato dai visceri addominali che lo proteggono anche: vescica davanti e retto dietro. Ci vorrebbe un trauma molto forte per ostacolare la nidazione, talmente forte da creare però più problemi ad altre strutture.
È necessario invece non assumere farmaci potenzialmente a rischio: vale soprattutto per le cure che si protraggono a lungo. Immagino invece che lei stia assumendo l’acido folico, come è consigliato a tutte le donne a partire da prima del concepimento fino almeno al terzo mese di gravidanza (salvo diversa indicazione del curante). La dose è di una compressa da 400 microgrammi al giorno (salvo diversa prescrizione medica). Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

SOS crisi di pianto inconsolabile

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta appurato che il lattante piange per via delle "coliche dei tre mesi", non resta che attendere pazientemente che le crisi a poco a poco diminuiscano fino a sparire. Nella ceretzza che le sue urla disperate sono espressione di forza e di salute.   »

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Fai la tua domanda agli specialisti