Svezzamento italiano in Inghilterra

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 30/11/2017 Aggiornato il 30/11/2017

Tutto quello che appartiene alla nostra tradizione per quanto riguarda le prime pappe si può trovare agevolmente anche se si vive all'estero. E se gli omogeneizzati non ci sono, si possono sostituire con preparazioni casalinghe.

Una domanda di: Lina
Salve la mia bambina ha 6 mesi e ho cominciato 2 settimane fa lo svezzamento
con brodo vegetale e crema di mais tapioca, ma comunque continuo a fare 5
pasto di latte al seno. Alla seconda poppata, la attacco al seno solo per 10 minuti, poi la pappa
e non so bene come regolarmi. Io vivo in Inghilterra e qui non trovo
omogeneizzati di carne o di formaggio ha consigli sulla pappa? Io frullo la
carota e patata nel brodo e metto 3 cucchiai di crema tapioca nulla altro ma
le farà bene tapioca ogni giorno? E poi alla terza poppata le do latte e
mela. Grazie mille

Stefano Geraci
Stefano Geraci

Cara mamma Lina,
innanzi tutto non dovrebbe dare la poppata prima della pappa: quando c’è la pappa basta quella. Lo stesso vale per la frutta, che dovrebbe rappresentare o lo spuntino di metà mattina o la merenda di metà pomeriggio, ma non andrebbe data subito dopo la poppata di latte. Per quanto riguarda cosa mettere nella pappa. innanzi tutto la crema di mais e tapioca andrebbe alternata con la crema di riso, la crema di multi-cereali, la farina di soia, il semolino (c’è anche quello istantaneo) e ogni tanto con la pastina (tipo stelline). L’omogeneizzato non è affatto indispensabile: la carne può prepararla lei, facendola bollire, per poi frullarla. Le carni da preferire sono tacchino, agnello, coniglio. Nella stessa pappa metta sempre solo una fonte proteica quindi o carne o parmigiano oppure ricotta stagionata grattugiata o ancora ricotta di mucca fresca, ben schiacciata. La pappa andrebbe sempre condita con due cucchiaini d’olio extravergine d’oliva. Quando introdurrà i legumi scelga quelli decorticati, per esempio le lenticchie rosse. Tenga presente che l’acqua dove fa bollire la carne può essere usata come brodo per la preparazione della pappa. Ci unisca sempre per la cottura della carne qualche verdura. le verdure vanno bene tutte, l’importante è frullarle bene in modo che la bambina possa inghiottirle agevolmente. Spero di esserle stato d’aiuto, se ha bisogno mi scriva ancora. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perdite di sangue nel primo trimestre: cosa può essere?

27/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una volta escluso, grazie all'ecografia, che il sanguinamento sia dovuto a un distacco o ad altre complicazioni, occorre capire se la causa potrebbe essere un'infezione.   »

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Fai la tua domanda agli specialisti