Tac prima di sapere di essere incinta

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 09/11/2020 Aggiornato il 09/11/2020

Nelle primissime fasi della gravidanza, in caso di esposizione a fattori di rischio vale la legge del tutto o del nulla.

Una domanda di: Liana
Scrivo perché di recente ho fatto una tac senza sapere di essere incinta.
Per la precisione l’esame l’ho effettuato il 13/10/2020 e presumibilmente la data della fecondazione risale ad inizio ottobre, 4/10-8/10.
Prima della tac, per sicurezza, ho fatto il test di gravidanza, ma era negativo.
Il 07/11/2020, ho rifatto il test che è risultato positivo.
Volevo capire se la tac ha delle conseguenze negative sul feto?
Ringraziandola per la disponibilità, porgo distinti saluti.

Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Buongiorno signora ,
Gli effetti di una procedura radiologica effettuata nelle primissime fasi della gravidanza seguono una cosidetta legge del tutto o del nulla. In sostanza se la gravidanza prosegue significa che non sono stati prodotti danni. Per contro un danno avrebbe come conseguenza l’aborto: non c’è cioè via di mezzo, il tutto o il nulla.
Le suggerisco comunque di verificare l’evoluzione della sua gravidanza con il dosaggio delle beta-hCG nel sangue (almeno due misurazioni a distanza di un paio di giorni) oppore con una ecografia da effettuare intorno alla sesta settimana. Mi faccia sapere, se lo desidera. Cari saluti.
Cordiali saluti

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mi aiutate a togliergli il pannolino?

07/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Pazienza, perseveranza, leggerezza, disponibilità servono tutte quando arriva il momento di aiutarlo a dire addio al pannolino (anche per la cacca).   »

Utero multioperato: si può affrontare un’altra gravidanza (e un altro cesareo)?

07/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Se l' utero ha subito più incisioni, è possibile che in gravidanza si delineino più rischi di quanto ve ne siano se l'utero è integro.   »

Timore per la vaccinazione antimeningite: è fondato?

05/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

La possibilità di poter vaccinare i propri bambini contro le malattie che potrebbero causare la loro morte è un enorme privilegio, purtroppo non sempre compreso in quanto in Italia vi è una cultura sanitaria insufficiente, nonostante il nostro SSN sia tra i migliori del mondo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti