Temperatura basale che non si alza: è carente il progesterone?

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 04/05/2020 Aggiornato il 04/05/2020

Per avere conferma che il progesterone viene prodotto in quantità insufficienti per sostenere l'ovulazione occorre effettuarne il dosaggio nel sangue.

Una domanda di: Emily
Ho la sindrome dell’ovaio policistico, prendo già tutti i giorni il chirofert plus.
Per comprendere meglio la mia situazione misuro tutte le mattine la temperatura e controllo il muco.
Questo mese ho avuto sia la secrezione di muco che, in corrispondenza, dei dolori al basso ventre (lato sinistro) quindi ho supposto di aver ovulato ma la mia temperatura basale non si alza. Potrebbe essere la causa una carenza di progesterone?
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Buongiorno signora, per verificare con esattezza la carenza di progesterone come da lei ipotizzato sarebbe opportuno procedere a dosaggio ematico di questa ormone il terzo /quarto giorno di ciclo, contando dal primo giorno di inizio della mestruazione, in modo da procedere con un eventuale supplemento, se indicato. Le ricordo di assumere acido folico: 1 compressa da 400 microgrammi al giorno, lontana da tè, latte, formaggi. E’ una vitamina che favorisce la corretta formazione della colonna vertebrale del suo bambino, per cui scongiura il rischio che sviluppi una malformazione chiamata “sina bifida”. Inoltre sostiene la produzione di globuli rossi, preziosi sia per la donna in attesa sia per il feto. L’acido folico va assunto a partire dal momento in cui si inizia la ricerca della gravidanza fino almeno a tutto il primo trimestre (ma il ginecologo curante potrebbe suggerire di impiegarlo anche oltre). Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

A due anni perché non parla ancora?

12/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

Fino ai tre anni di età, una volta esclusi deficit di qualsiasi natura, si può ipotizzare la non grave condizione di "parlatore tardivo"  »

Gravidanza e paura di effettuare il tampone vaginale

10/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Durante i nove mesi di gestazione, effettuare il tampone vaginale non espone ad alcun rischio, quindi può essere affrontato in assoluta tranquillità.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti