Temperatura basale: quando segnala la gravidanza?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 07/03/2019 Aggiornato il 12/03/2019

Se la temperatura basale si mantiene alta dopo circa 18 giorni dall'ovulazione si può ipotizzare che il concepimento sia avvenuto. Per la conferma occorre però attendere il risultato del test di gravidanza.

Una domanda di: Graziella
Buongiorno volevo una informazione riguardo la mia temperatura basale la mia ovulazione è avvenuta prima per come vedo invece la fase post ovulatoria si sta mantenendo alta posso
sperare che sia iniziata una gravidanza? L’ultima mestruazione è stata il 16 febbraio. Grazie. Saluti.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, le confermo che l’ovulazione è stata in anticipo durante questo ciclo (in nona giornata a partire dall’inizio della mestruazione) e che il quadro post-ovulatorio sembra promettente in quanto la sua temperatura basale si sta mantenendo elevata.
Non posso naturalmente darle la certezza di una gravidanza: è ancora troppo presto.
Mi consta che dal 18° giorno di rialzo termico si possa confermare l’inizio di una gravidanza, quindi mancano solo pochi giorni.
Nel frattempo, provi ad osservare se il suo corpo le manda dei segnali “tipici” di gravidanza.
Tra i sintomi più significativi di gravidanza abbiamo: senso di nausea al risveglio, tensione al seno, bisogno di urinare molto di frequente (compresa la notte), digestione rallentata con tendenza al meteorismo (pancia gonfia), fastidio agli odori e repulsione verso alcuni cibi o bevande (tipo carne, pesce, caffè), umore molto instabile con facilità al pianto…
Vedrà che, sotto sotto, prima della conferma del termometro, avrà il presentimento di quello che le sta per accadere.
A disposizione se desidera, cordialmente. Mi faccia sapere!

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

A letto da un mese per un distacco amniocoriale (eppure non serve, anzi)

01/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Il riposo assoluto a letto in caso di "distacco" non solo è inutile per assicurare una buona evoluzione della gravidanza, ma può addirittura rivelarsi controproducente in quanto può aprire la strada al rischio di trombosi a livello degli arti inferiori.   »

Sono incinta e non sono immune alla rosolia: è pericoloso fare il vaccino a mio figlio?

28/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

Nessuno studio ha mai evidenziato che un bimbo subito dopo essere stato vaccinato contro la rosolia possa trasmetterla. Di conseguenza, anche in gravidanza non si rischia nulla se si hanno contatti con un bambino appena vaccinato.  »

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti